Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"Non vado a letto con le mogli dei miei compagni"


'Non vado a letto con le mogli dei miei compagni'
08/12/2010, 16:12

Non merito queste mancanze di rispetto. Sul mio conto, di un giocatore che ha giurato amore eterno a questa piazza, è stato detto di tutto: che sono un traditore, che vado a letto con le mogli dei miei compagni, che spacco lo spogliatoio. Sono cose non vere». Si è sfogato così davanti ai giornalisti il regista del Bari Sergio Almiron, che ha aggiunto: «Io merito rispetto come uomo, e lo merita anche la mia famiglia». «Accetto le critiche come calciatore - ha detto ancora Almiron -, ma non sul personale. Nonostante tutto io non voglio andare via, salvo che non me lo dicano il presidente Matarrese, Ventura o Angelozzi (direttore sportivo, ndr)».

Quindi l'argentino lancia il guanto di sfida: «La mia volontà è di non andar via, salvo il Bari e (poi semmai) vado via. Non esiste retrocedere». Almiron puntualizza che non è top sul piano fisico: «Sono stato bene fino alla gara con il Milan. Poi ho fatto delle analisi e mi sono stati riscontrati dei virus e un affaticamento al fegato. Da due giorni mi sento meglio e sono pronto a giocare contro la Roma». La disponibilità è totale: «Farei anche il portiere per salvare il Bari. All'Olimpico, contro la Roma, sarà dura, ma se saremo concentrati, faremo risultato».
fonte:corrieredellosport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati