Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Nuovo Yamaha D'elight 125 m.y. 2014


Nuovo Yamaha D'elight 125 m.y. 2014
29/07/2013, 14:39

Gerno di Lesmo (MB), 23 luglio 2013 - Yamaha vanta di una gamma scooter sempre più completa, pensata per offrire ai clienti la giusta soluzione per ogni tipo di necessità ed utilizzo, con modelli da 50cc a 530cc, ed il due ruote elettrico EC-03. Scooter che uniscono tecnologia e funzionalità, ideali per tutte le esigenze di mobilità urbana.Il segmento fino a 125cc rappresenta circa il 60% del mercato totale degli scooter in Europa, e nel panorama generale delle due ruote è la categoria con più numeri in assoluto. In Italia questo mercato vale il 30% del totale scooter ed è rappresentato da clienti sempre più sensibili a fattori oggi determinanti come il prezzo di acquisto, il costo del carburante ed i costi di gestione.Proprio pensando a loro, Yamaha ha sviluppato il nuovo scooterD’elight125 che risponde a pieno a questo tipo di domanda, un modello che unisce ad un piacevole design in stile retrò tutta la tecnologia Yamaha, con consumi ridotti e un prezzo accessibile a tutti.


Motore a 4 tempi silenzioso e contenuto nei consumi

Il cuore di questo nuovo scooter compatto e maneggevole è un monocilindrico da 114 cc raffreddato ad aria, particolarmente silenzioso e dotato di tecnologia YMJET-FI (Yamha Mixture Jet-Fuel Injection), un sistema che utilizza una presa d’aria supplementare, posizionata sotto quella principale, per aumentare il flusso in aspirazione, migliorando la miscela aria-carburante e l’efficienza della combustione. In concreto, il vantaggio percepibile di questa tecnologia semplice ma efficace è la riduzione dei consumi e delle emissioni. In queste condizioni, dove fermate e ripartenze sono frequenti e la velocità media è relativamente bassa, il raffreddamento ad aria è il più consigliabile. Il motivo è semplice. Il motore è raffreddato dall’aria durante tutto il tempo, quando D’elight è in movimento e quando è fermo al semaforo o in coda. L’altro importante vantaggio di questo sistema semplice ed efficace per il raffreddamento è la possibilità di contenere il peso e le dimensioni rispetto a un motore raffreddato a liquido. Ecco perché i tecnici Yamaha sono riusciti ad alloggiare il motore da 114 cc in un telaio compatto, con dimensioni quasi da 50 cc.


Accelerazione brillante

Con alesaggio e corsa di 50,0 mm x 57,9 mm, il motore da 114 cc è “superquadro”. Una specifica che, insieme alle 2 valvole, produce più coppia ai bassi e medi regimi. In effetti, il motore raggiunge la coppia massima di 7,6 Nm a 5.500 giri/min, per un’accelerazione brillante e un allungo deciso. La capacità di accelerare rapidamente e in modo progressivo è una delle qualità più importanti in uno scooter che passerà la maggior parte del tempo a dribblare il traffico, in una guida scandita dagli stop and go ai semafori e negli ingorghi dell’ora di punta.


Dimensioni compatte e grande semplicità di guida.

Una delle caratteristiche più significative del nuovo Yamaha D’elight è il fatto di essere uno degli scooter più leggeri e compatti della categoria. Ecco perché è l’ideale in un contesto urbano, dove la maneggevolezza e la facilità di guida sono decisamente importanti.Nella guida quotidiana in città, il peso di soli 98kg in ordine di marcia e le dimensioni da “cinquantino” fanno diventare un gioco da ragazzi la guida, le curve e i parcheggi.A rendere ancora più facile la guida e le manovre è l’altezza della sella di soli 755mm, la più bassa tra i 125cc pensata per offrire la massima fiducia e sensazione di controllo anche al pubblico femminile.


Design neo-classico ed elegante

Il nuovo Yamaha D’elight rappresenta una nuova direzione stilistica per Yamaha, perché le sue linee classiche ed eleganti sono inedite, nella pur ricca gamma Yamaha. Le linee armoniose offrono a chi guida un’ottima protezione aerodinamica, e una posizione di guida molto comoda. La confortevole sella con cuciture a vista e il maniglione in tinta accentuano lo stile classico e permettono al passeggero di viaggiare nel comfort.  L’accattivante profilo della carena miscela senza soluzione di continuità vecchio e nuovo, per un’immagine originale e diversa. Il faro montato sul manubrio, il parafango anteriore rialzato e la strumentazione analogica con fondo bianco in stile retrò richiamano stilemi anni ’60.Tra le altre caratteristiche spiccano il gruppo ottico posteriore con indicatori di direzione integrati. Molto pratici il vano portaoggetti nel retro scudo, il gancio porta casco e le pedane passeggero a scomparsa. Le ruote da 12” ed i leggeri cerchi in lega a 3 razze contribuiscono a definire lo stile di D’elight, classico e contemporaneo allo stesso tempo, per un look che strizza l’occhio al passato.Chi guida D’elight è rassicurato anche dall’impianto frenante, con prestazioni allineate al meglio della categoria, grazie al freno anteriore da 180 mm. Il leggero disco traforato è rallentato da una compatta pinza a un pistoncino, e insieme al freno posteriore a tamburo offre frenate progressive e in pieno controllo.


La praticità non rinuncia all’estetica

Il design classico regala a D’elight un fascino retrò, che si unisce a caratteristiche funzionali come la comoda e spaziosa pedana e lo scudo neri. Insieme alla sella con cuciture a vista, disegnano un’immagine fresca e senza fronzoli. Per fare rifornimento non servirà alzare la sella, perché su D’elight il tappo del carburante è posizionato nel retro scudo, al fianco di un comodo vano portaoggetti, lasciando cosi al sotto  sella un comodo vano per ospitare un casco demi-jet.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©