Sport / Vari

Commenta Stampa

OFFSHORE: AL VIA L'EUROPEO DA NAPOLI


OFFSHORE: AL VIA L'EUROPEO DA NAPOLI
28/05/2008, 17:05

Inizia il conto alla rovescia per l¹evento che porterà ancora una volta Napoli alla ribalta delle ³capitali² dello sport internazionale. E lo fa nella Motonautica, grazie all¹impegno del Circolo Canottieri, organizzatore quest¹anno  di una delle più prestigiose competizione dell¹Offshore Classe
3/2 litri. Dal 5 all¹8 giugno, infatti, sarà la banchina del Molosiglio ad ospitare oltre una ventina di equipaggi, tra i maggiori in Europa, che si daranno battaglia per l¹ambito titolo continentale dell¹Uim Class 3c Offshore European Championship-Trofeo Cariparma, il Campionato Europeo della categoria che si svolgerà, come di consueto, in tappa unica divisa in 2
gare: la prima venerdì 6 giugno, su un percorso di 7 giri da 6,1 miglia ognuno e che si svilupperà dal Molosiglio a largo del golfo di Napoli, con un tratto sottocosta antistante il Lungomare; la seconda domenica 8 giugno, sullo stesso tratto di mare, ma da percorrere per 11 volte. La somma del punteggio che si otterrà con i risultati conquistati in entrambe le manches impalmerà quindi il team campione d¹Europa che vincerà anche il ³Trofeo Cariparma², messo in palio dal main sponsor della manifestazione, il gruppo bancario ³Cariparma-Credit Agricole² sempre in prima linea nello sport, come dimostra da tempo la sua partnership con la Nazionale di Rugby, e fortemente orientato a contiuare i propri investimenti in Campania, dopo le oltre già
66 filiali poste nel territorio, tra Napoli e provincia.
Stamattina, proprio nel salone dei trofei del Circolo Canottieri Napoli, si è svolta la conferenza di presentazione dell¹evento europeo, moderata da Rosario Mazzitelli, alla presenza del presidente Curzio Buonaiuto, del consigliere alla Motonautica, Gennaro Russo, degli assessori allo Sport di Comune, Alfredo Ponticelli, e della Provincia, Maria Falbo, e dei rappresentanti della Cariparma, Emilio Di Castro e Germano Barattelli.
Presente, naturalmente, anche l¹equipaggio napoletano che difenderà proprio i colori della Canottieri Napoli, composto da Diego Testa, 4 volte campione tricolore, 2 volte vicecampione mondiale e bronzo europeo di categoria, che gareggerà insieme a Giovanni Di Meglio, sempre ³vivaio² giallorosso, sul potente ed affidabile scafo ³Carpisa Yamamay², attualmente secondo in classifica generale nel Campionato Italiano 2008, ad una manciata di punti dalla vetta.
Ad introdurre l¹evento, il presidente della Canottieri Napoli, Curzio
Buonaiuto: «L¹organizzazione di questo Europeo Offshore è l¹ennesima dimostrazione degli enormi sforzi che il Circolo sta compiendo per una disciplina come la Motonautica in cui vanta una grande e prestigiosa tradizione iniziata tanti anni fa con le vittorie di Gennaro Russo, dei Loffredi, di Di Meglio senior ed ora rinnovata con Giancarlo Cangiano nella categoria P1 e Diego Testa nell¹Offshore, per una continua ribalta di una città stupenda come Napoli e, concedetemelo, di uno stupendo Circolo come la Canottieri che ha posto tra i suoi fondamentali obiettivi la promozione della disciplina motonautica in cui realizzare una vera e propria scuola. E questo Europeo ­ prosegue il presidente - non può che esserne una prestigiosa promozione: vedere tanti campioni gareggiare nel nostro Golfo è per me, per l¹intero staff della Canottieri e per tutto il pubblico napoletano, che potrà seguire le gare dal Lungomare, motivo di profonda soddisfazione».
L¹in bocca al lupo arriva quindi puntuale dagli Assessorati di Provincia e Comune di Napoli, sempre al fianco del Circolo giallorosso, tanto che, ambedue gli assesssori allo Sport, sono ormai considerati un vero e proprio ³portafortuna². «Se questo accade, ben venga!» esclama l¹assessore provinciale Maria Falbo. «Ma c¹è un detto  - sottolinea l¹assessore comunale Alfredo Ponticelli - che afferma come la fortuna vada aiutata: ma con tanti campioni in garaŠ È facile esserne portafortuna».
Grazie all¹impegno e alla tenacia del consigliere Russo, la Canottieri ha stappato l¹organizzazzione di questo Europeo battendo la concorrenza di altre città italiane, come Jesolo o Viareggio, comunque dalla grande tradizione motoristica sul mare. «Ma la scelta finale è stata la migliore - prosegue l¹assessore Falbo - dal momento che è giusto che Napoli ed il Circolo Canottieri abbiano un riconoscimento per quanto ci sia sempre cimentata al fine di valorizzare questo sport». Merito soprattutto della «³testardaggine² - così simpaticamente difinita dall¹assessore Ponticelli - del consigliere Gennaro Russo e del glorioso Circolo Canottieri, dall¹impegno e dagli investimenti quotidiani per le sue diverse discipline sportive. Ed il tutto  - prosegue Ponticelli - si svolgerà in uno degli scenari tra i più belli del mondo: a dimostrazione di come Napoli, nonostante stia attraversando ormai da tempo un periodo difficile, sia sempre vivaŠ Mi auguro che a vincere questo Europeo sia un equipaggio italiano e soprattutto napoletanoŠ» conclude l¹assessore comunale indicando Diego Testa e Giovanni Di Meglio presenti in platea, unico equipaggio partenopeo in gara, il ³Carpisa Yamamay², battente proprio bandiera giallorossa. «Venderemo cara la pelle - risponde infatti subito il pilota Diego Testa, già bronzo europeo nel 2004 -. La concorrenza sarà di altissimo livello, con equipaggi inglesi, scandinavi e gli stessi altri team italiani fortemente agguerrita, ma finora il nostro scafo, come lo scorso anno, ha mostrato grande affidabilitàŠ E poi ­ conclude - ci tenianmo troppo a questo titolo europeo: giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico e dobbiamo sfruttare al massimo quest¹opportunità. L¹obiettivo è uno solo: portare Napoli ed il Circolo Canottieri al top internazionale».
Secondo programma, previste per giovedì 5 giugno, dopo l¹arrivo a Napoli di tutti gli equipaggi in gara, le verifiche tecniche  e le consuete procedure federali. Venerdì mattina, invece, si inizierà a fare sul serio con la partenza lanciata, alle ore 10.30, della prima gara. Lo stesso, domenica 8 giugno,  per la seconda manches. E per rivivere le emozioni di entrambe le gare, il gruppo televisivo Julie dell¹editore Lucio Varriale, seguirà con le proprie telecamere l¹intera manbifestazione. Previsti due speciali, condotti da Livio Varriale, che andranno in onda sabato 7 giugno e lunedi 9 giugno sul terreste ³Julie Italia², e sul satellitare Julie Channel (canale 921, bouquet Sky).

 

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©