Sport / Vari

Commenta Stampa

OLIMPIADI 2008: I RISULTATI DI IERI


OLIMPIADI 2008: I RISULTATI DI IERI
11/08/2008, 08:08

Domenica di medaglie per l'Italia nel ciclismo, nella scherma e nel tiro al volo, specialità fossa olimpica.

Nel ciclismo su strada, splendida gara di Tatiana Guderzo, arrivata terza sotto il diluvio che si è scatenato ieri. E altrettanto sotto il diluvio, splendido argento di Pellielo, nel tiro al volo, specialità fossa olimpica. Avrebbe meritato l'oro, l'italiano, anche per completare il trittico (era stato bronzo ad Atene e argento a Sidney), ma di fronte ad un Kostelecky in giornata di grazia (25/25 nella serie di finale) non ha potuto fare che inchinarsi. Ma c'è un italiano che è riuscito a salire sul gradino più alto del podio: si tratta di Matteo Tagliarol, nella spada individuale. Era alla sua prima partecipazione, ma in semifinale ha battuto con buona sicurezza lo spagnolo Abajo, mentre in finale ha letteralmente annichilito il francese Jeannet, che non è riuscito ad opporre che una minima resistenza alle stoccate dell'italiano.

Altre prove positive le abbiamo avute dall'Italia del calcio, che ha agevolmente superato 3-0 la Corea del Sud, con gol di Rossi, Rocchi e Monteolivo. Adesso l'Italia è prima nel girone, con 6 punti contro i 4 del Camerun, vincente contro l'Honduras per 1-0. Adesso l'importante è evitare di incrociare il Brasile nell'altro girone, un Brasile che ieri ha vinto 5-0 con Ronaldinho, Pato e Kakà in gran spolvero. Anche le nazionali del Volley sono partite alla grande: quella maschile ieri ha vinto 3-1 contro il Giappone; quella femminile stamane ha battuto 3-0 il Kazhakistan, con una splendida Tai Aguero che ha giocato, nonostante l'enorme lutto che porta, per la morte della madre e la stupida ostilità del regime cubano che non le ha concesso il visto di ingresso. Meno bene l'Italia della pallannuoto, sconfitta 11-7 dalla Croazia, con un punteggio che non dice la verità su un incontro che l'Italia ha giocato malissimo, subendo addirittura un parziale di 9-1 tra il secondo e l'inizio del quarto tempo.

Male nel nuoto la Pellegrini, solo quinta nella finale dei 400 sl femminili, anche se lei ha accusato della cattiva performance il fatto che le finali si disputano di mattina. Anche peggio Rosolino, che nei 200 sl non è riuscito neanche ad approdare in finale, come non c'è riuscito Brembilla. Mentre Di Tora, nei 100 dorso maschili, pur superando il primato italiano per entrare in semifinale, è stato eliminato. Record italiano anche per la 4X100 sl, che però non è riuscita a salire sul podio finendo quarta, davanti ad uno squadrone americano che ha vinto l'oro e stabilito il record del mondo. Altro oro e record del mondo anche per Kosuke Kitajima nei 100 rana. Praticamente insignificante la presenza della squadra italiana nella ginnastica artistica femminile, con una squadra che bene a male era formata da ragazze che hanno avuto infortuni più o meno pesanti, di recente, da cui spesso non sono completamente guarite.

Per oggi speranze di medaglia arrivano dal nuoto e dalla scherma, ma anche dal tiro con l'arco maschile, visto che l'Italia si è qualificata per la finale

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©