Sport / Vari

Commenta Stampa

OLIMPIADI: 3 MILITARI CAMPANI ALLA CONQUISTA DI PECHINO


OLIMPIADI: 3 MILITARI CAMPANI ALLA CONQUISTA DI PECHINO
18/07/2008, 10:07

Tra gli atleti che saranno in gara alle prossime Olimpiadi di Pechino ben 20 sono militari dell'Esercito Italiano e tre provengono
dalla Campania.

 
Ai Giochi Olimpionici del 2008, che avranno inizio fra tre settimane
nella capitale cinese, parteciperanno, infatti, oltre 300 atleti italiani e fra questi 20 militari in servizio presso il Centro di Addestramento Ginnico Sportivo dell’Esercito.
 
È la prima volta nella storia delle Olimpiadi che l'Esercito italiano conta una così massiccia presenza alle gare. I nostri sportivi si sono qualificati in ben nove discipline: atletica leggera, nuoto, tuffi, pugilato, sollevamento pesi, taekwondo, ginnastica, ciclismo e tiro a segno.
 
A rappresentare la nostra regione saranno tre giovani campioni di
pugilato e taekwondo che hanno raggiunto ottimi livelli nelle
rispettive discipline.
Alle competizioni olimpiche vedremo infatti gareggiare: Parrinello Jahin Vittorio, nato a Piedimonte Matese (CE), campione italiano di pugilato nella specialità 54 kg nel 2005 e nel 2007; Basile Leonardo, napoletano, atleta di taekwondo nella specialità 84 kg, quinto classificato alla Coppa del Mondo 2006 e vincitore della medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali nel 2005 ed a quelli Europei del 2007; Sarmiento Mauro, nato a Casoria (NA), atleta di taekwondo nella specialità 80 kg, vincitore della medaglia d’argento nella Coppa del Mondo 2006 e di bronzo ai Campionati Europei del 2007.
 
Gli atleti dei corpi militari, nel corso degli anni, hanno avuto una notevole presenza nel mondo sportivo con numerose medaglie vinte e successi conseguiti per questo auspicano, ancora una volta, di raggiungere ottimi risultati.
 

Il prossimo otto agosto sarà possibile assistere in diretta televisiva all’imponente cerimonia di apertura dei Giochi della XXIX Olimpiade allo stadio Nido d’Uccello di Pechino, che avrà inizio alle ore 08.08.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©