Sport / Vari

Commenta Stampa

La Wada promette: "Saranno le più controllate della storia"

Olimpiadi, 9 atleti squalificati per doping


Olimpiadi, 9 atleti squalificati per doping
26/07/2012, 09:12

LONDRA - Mancano poco più di 24 ore alla cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Londra 2012 e già i ranghi degli atleti stanno subendo pesanti sfoltimenti. Ieri la saltatrice greca Papachristou per un tweet considerato razzista; poi la notizia che 9 atleti sono stati squalificati perchè trovati positivi all'antidoping. Non sono stati resi subito noti i nomi, ma la Iaaf (federazione internazionale di atletica leggera) ha dichiarato che non tollererà irregolarità nella preparazione degli atleti. 
Sullo stesso piano la Wada, l'agenzia mondiale antidoping. Il suo presidente, John Fahey, ha annunciato che da poche settimane è stato messo a punto un nuovo test che permette di riconoscere con maggiore accuratezza la presenza o meno dell'ormone della crescita. Inoltre la tecnologia oggi permette di conservare i campioni intatti per 8 anni, cosa che permette di ritornare anche in tempi successivi sulle analisi.
E i risultati danno ragione a Fahey: negli ultimi sei mesi la Wada ha fatto 72 mila controlli in giro per il mondo, trovando positivi 109 atleti già qualificati per le Olimpiadi e che ovviamente non parteciperanno. Tra questi, la marocchina Mariem Selsouli, che lo scorso 6 luglio, a Parigi è stata trovata positiva ad un diuretico proibito, dopo la gara che le ha visto correre i 1500 metri in 3'56"15, migliore prestazione mondiale dell'anno. La Selsouli ora rischia la squalifica a vita, dato che in passato è già stata condannata a 2 anni di squalifica per doping.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©