Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ieri sera spettacolare cerimonia di chiusura

Olimpiadi: Londra 2012 passa il testimone a Rio

Si chiudono le Olimpiadi, Italia raggiunge quota 28 medaglie

Olimpiadi: Londra 2012 passa il testimone a Rio
13/08/2012, 09:15

LONDRA  – (Aggiornamento a cura di Rosario Scavetta) - Spettacolare anche la cerimonia di chiusura delle olimpiadi londinesi. Presente sugli spalti il principe Harry, insieme a circa 80 mila persone che hanno assistito allo spettacolo e al gotha della musica britannica mischiato a 4.000 tra comparse e ballerini. Gran finale con i Who e “My Generation”, ma ad aprire la festa sono stati i black cabs i tradizionali taxi inglesi. Dalla cima del Big Ben Winston Churchill (Timothy Spall di Harry Potter) cita dalla Tempesta di Shakespeare ("l'Isola è piena di rumori”) e annuncia l'arrivo del presidente del Cio Jacques Rogge e di Harry: la Regina è rimasta a Balmoral, ma ha mandato un messaggio di lode agli atleti del Team Gb e del Commonwealth. La “Sinfonia di 50 anni di musica britannica”, con le Spice Girls che cantano Wannabe e Spice Up Your Life, risuona sullo sfondo dello skyline di una città che appartiene a tutto il mondo: Tower Bridge, London Eye, St. Paul, Battersea Power Station. E poi Jessie J e il rapper Tinie Tempah su una Rolls decappottabile bianca, Eric Idle, l'ex Monty Python con Always Look at the Bright Side of Life circondato da suore sui pattini, Annie Lennox su una nave spettrale, i Take That, Muse, FatBoy Slim e Brian May e Roger Taylor dei Queen.  Il passaggio della bandiera a cinque cerchi è avvenuto tra  il sindaco Boris Johnson e il collega  brasiliano Eduardo Paes. Il countdown per Rio 2016 è cominciato!


LONDRA
- Terminano le Olimpiadi di Londra 2012 e l'Italia torna a casa con un paniere pieno di 28 medaglie. Solo nell'ultima giornata il team tricolore ha conquistato due medaglie d'argento e tre di bronzo Roberto Cammarelle perde la sua finale di pugilato, categoria supermassimi, contro l'inglese Anthony Joshua ed è argento. Medaglia d'argento per l'Italia della pallanuoto sconfitta 8-6 dalla Croazia nella finale, il settebello non brilla e non riesce nell'impresa di portare a casa l'oro, ma poco importa perchè sul podio più basso salgono anche la pallavolo, la ginnastica ritmica e la mountain bike. Nonostante le prove opache di molte stelle che avrebbero dovuto brillare ma che hanno deluso, il risultato è una medaglia in più di Pechino 2008. In ultima analisi non brilliamo ma riusciamo ugualmente a salire sui podi giusti. Speriamo che la prossima ci porti miglior fortuna.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.