Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Operato Regis Laconi: intervento OK ma a preoccupare sono gli arti inferiori


Operato Regis Laconi: intervento OK ma a preoccupare sono gli arti inferiori
19/05/2009, 21:05

Buone notizie relative a Regis Laconi provengono dal Sudafrica. Il trentatreenne francese, protagonista di un grave incidente avvenuto venerdì nel corso delle prove libere del GP di Kyalami, è stato sottoposto con successo ad un intervento alle vertebre cervicali.

Ad eseguire l’operazione è stato il Dr. Maurizio Zorio coadiuvato dalla sua equipe. Al campione di Saint-Dizier è stata consolidata la parte alta della colonna vertebrale con l’inserimento di una placca che ha stabilizzato le due vertebre cervicali fratturate nel terribile impatto. Inoltre è’ stata tolta la scheggia che premeva sul midollo mentre è stato fatta una plastica sul punto incriminato trapiantando del tessuto osseo prelevato dall’anca.

A quanto sembra è ancora presto per capire se il pilota del Team DFX Corse Ducati riuscirà a recuperare buona parte della mobilità agli arti inferiori. “L’operazione è stata superata bene” - ha dichiarato il portavoce dell’ospedale Sunninghill, Mandy Toubkin - “L’equipe di neurochirurghi è soddisfatta dei progressi e lo stato di salute del paziente è stabile.”

 

Abbastanza positive le dichiarazioni dell’avvocato ed amico di Regis, Paul-Louis Coulignon “L’operazione per la decompressione e stabilizzazione delle vertebre C5 e C6 è andata bene, anche se i medici hanno riscontrato la paralisi della gamba sinistra. E’ presto per dire se provvisoria o definitiva”

E ancora: “Regis non potrà essere rimpatriato prima del 30 maggio. Al momento comunica solo con la pressione delle mani”. Il peggio è passato. Speriamo davvero di rivedere al più presto Laconi in piedi, magari nei paddock di qualche gara di Superbike, categoria alla quale il transalpino ha davvero dato tanto.

Forza Regis!

Commenta Stampa
di Fabrizio Pirone
Riproduzione riservata ©