Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IN LOTTA PER IL "SOGNO"

Orgoglio e pregiudizio


Orgoglio e pregiudizio
11/04/2011, 10:04

Come a casa. Chissà se anche Mazzarri ha pensato lo stesso. Lo stadio Dall'Ara di Bologna per una domenica sembrava il San Paolo di Napoli. Più piccolo per la metà, con i suoi 36mila posti. Ma, sempre per la metà, azzurro! Per un giorno anche il ciuccio, simbolo del Napoli, si sentiva a casa guardando la Torre degli Asinelli. E anche il simbolo della bolognesità, Gianni Morandi, presidente onorario dei rossoblu, un pò di napoletano ce l'ha messo cantando a squarciagola "O' surdato 'nnammurato" a fine gara. Ma guai a pensare che sia stato tutto lecito, tutto facile. Le migliaia di bandiere azzurre presenti in Emilia, l'euforia del pubblico, lo stadio pieno, l'ambiente favorevole, i gol, la vittoria sono tutti elementi frutto di un solo comune denominatore: l'orgoglio. Di orgoglio si sono tinte le sciarpe azzurre correndo da Napoli a Bologna in treno, pullmann o auto che sia, ed orgogliosi della loro squadra sono tornati a casa i tifosi. Orgoglio è quello che ha iniettato De Laurentiis presentandosi nel prepartita all'interno degli spogliatoi azzurri e spronando i suoi ragazzi. D'orgoglio è stata la prova di questi: di Yebda e Pazienza, sempre più pilastri del centrocampo, come di Mascara, alla sua prima rete azzurra, o di Hamsik, che di reti in stagione ora ne conta dieci. Loro, e tutto il resto dell'orchestra Mazzarri, sono ancora lì a lottare per il "sogno". Perchè ora si chiama così. Inizia sempre con la "S", ma sostituisce momentaneamente la parolina impronunciabile. Ancora lì, contro chi non credeva fosse possibile. Perchè Napoli non è Milano, e non ha i soldi di Milano. Perchè Napoli i suoi campioni non li ha pagati fantamiliardi, ma li ha presi giovanissimi e li ha accuditi in casa. Pregiudizi, di chi come sempre dimentica che per superare un ostacolo non servono le chiacchiere, ma l'orgoglio! E quello non lo si compra coi soldi.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©