Sport / Vari

Commenta Stampa

La società lo mette fuori rosa, salterà la Fiorentina

Osvaldo picchia Lamela, sospeso per 10 giorni


Osvaldo picchia Lamela, sospeso per 10 giorni
28/11/2011, 10:11

La Roma, perde un altra pedina fondamnetale per la continua ricerca del bel gioco. Con Francesco Totti infortunato ed un Marco Boriello non capito dall'allenatore della cantera blaugrana, Josè Enrique, la Roma perde la sua punta di diamante Daniel Pablo Osvaldo. L'italo-argentino, pupillo del tecnico romano, tanto da essere l'unico giocatore che è sceso sempre in campo durante le innumerevoli prove di formazione, nella speranza di trovare quella vincente, schierate dal tecnico spagnolo, è stato messo fuori squadra per una rissa nello spogliotaio con il compagno di squadra argentino, Erik Lamela. L'episodio che ha scaturito la rabbia del giocatore italo-argentino è stato un mancato passagiodi Lamela ad Osvaldo al 5' del secondo tempo di Udinese-Roma.Ne ricordiamo tante di liti nello spogliatoio tra compagni di squadra, le piu famose sono quelle di Mario Balotelli e Zlatan Ibrahimovich, che per scappare dalla furia dello svedese super Mario si chiuse nel bagno dello spogliatoio per un oretta abbondante, e la rissa tra i due giocatori del cagliari Foggia e Marchini, dove addirittura Foggia si avvalse dell'aiuto di alcuni amici napoletani per non rischiare il posto in squadra. Ovviamente queste risse furono o almeno cercarono il piu possibile ai giornalisti ed ai tifosi, per non creare altri malcontenti tra i giocatori. Invece la Roma targata U.S.A ha sbalordito tutti. la società giallorossa, ha scelto di andare in controtendenza, di uscire allo scoperto e di autosqualificare il giocatore. L'input è nato dall’allenatore spagnolo Luis Enrique, la logica dettata anche dal «diktat americano» è quella di non dare adito a sospetti su figli e figliastri. Il risultato? Il caso di Osvaldo viene portato di fronte alle telecamere dal direttore generale Franco Baldini: «C'è stato un gesto di mancanza di rispetto verso un altro giocatore, verrà sanzionato su richiesta dell'allenatore». Il club multerà l'ex centravanti dell'Espanyol e l’ha messo ai margini della squadra: dieci giorni fuori rosa, trasferta di Firenze inclusa. Come dire: la Roma non è più disposta a barattare le esigenze tecniche con i comportamenti. Sarà difficle fare a meno del giocatore giallo rosso a Firenze, ma di sicuro è stato un ottimo segnale da parte della squadra, che non è disposta a dipendere dai giocatori capricciosi. Infondo anche per Osvaldo dieci giorni di squalifica non sono nulla, rispetto a quello che passo il povero ADAMO per avventarsi sulLA MELA

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©