Sport / Motogp

Commenta Stampa

Ottimismo nello Scot Racing Team


Ottimismo nello Scot Racing Team
20/04/2009, 23:04

La prossima gara di Motegi, in Giappone, è forse la più importante della stagione per due dei tre piloti dello Scot Racing Team. Per i giapponesi Yuki Takahashi ed Hiroshi Aoyama si tratta di scendere in pista non solo per ottenere il miglior risultato, ma per onorare soprattutto il pubblico. Aoyama è accompagnato da gran bei ricordi: a Motegi ha ottenuto due pole e due vittorie, negli anni 2005-2006, ed un terzo posto, nel 2004. Per Raffaele De Rosa, l'italiano della squadra, sarà l'occasione per ritentare la conquista del podio, che in Qatar gli è sfuggito per un soffio.

Yuki Takahashi (Moto Gp):
"E' la gara di casa – dice - Immaginatevi l'importanza, per me.  Di solito, si corre a Motegi a fine stagione, quando il tempo è migliore. Speriamo non faccia troppo freddo. In Qatar ho capito molte cose della mia Honda; aggiungete che conosco bene il tracciato, e capirete che spero in una buona prestazione".

Hiroshi Aoyama (250 cc):
Domenica – racconta -  sarà importantissimo per me fare bene, e potrò riuscirci. Conosco ogni piega del percorso, e la cosa ci aiuterà parecchio nel trovare il miglior set-up. Il mio obiettivo è conquistare  punti preziosi. Tenete poi presente che per me non sarà solo la gara di casa, ma anche il Gp della famiglia Aoyama: scende in pista come wild-card pure mio fratello. Vediamo chi arriverà per primo al traguardo.".

Raffaele De Rosa (250 cc):
"Mi piace – confessa lo scugnizzo più veloce del mondo -  il tracciato di Motegi, come mi piace il Giappone. Adoro la sua così tranquillità. Cercherò di imparare dal mio compagno di squadra, che qui è sempre fortissimo. La moto è a posto; il team la conosce a memoria, e sono rapidissimi nel raggiungere il miglior set-up. A Doha ho mancato il podio per un soffio: ci riproverò!".

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©