Sport / Offshore

Commenta Stampa

Successo per lo storico team napoletano

P1: Karelpiù sbanca Malta


.

P1: Karelpiù sbanca Malta
23/06/2010, 13:06

NAPOLI - Successo storico per il team napoletano RG87 Karelpiù nella prima gara della seconda tappa del Mondiale Powerboat P1, in corso a La Valletta, Malta. Antonio e Giuseppe Schiano, padre e figlio, al secondo tentativo hanno centrato l’obiettivo massimo, conquistando il successo nella gara inaugurale del week-end maltese, dopo essere stati la grande rivelazione della Powerpole del venerdì. Gara dominata fin dall’avvio, quella di oggi pomeriggio, grazie a una splendida chiusura alla prima boa di Giuseppe Schiano, il pilota più giovane del circuito, che ha preso la testa della corsa senza mai lasciarla. Alle spalle di RG87 Karelpiù sono arrivati i belgi di Spirit of Belgium e gli ucraini di Seagull Chaudron.
“È una grandissima emozione – ha dichiarato a fine gara Giuseppe Schiano – il mare era formato e c’è voluto tutto l’impegno e l’aiuto di mio padre per disputare una gara perfetta, ma ci siamo riusciti e domani vogliamo ripeterci. Ho ancora tanto da imparare dai campioni che fanno parte di questo circuito, ma ho dimostrato che le doti ci sono e con l’esperienza posso migliorare ulteriormente”. Un successo arrivato grazie anche alla preparazione dello scafo, come ha spiegato Antonio Schiano: “L’Hi-Performance Italia Mercury Racing ha lavorato in modo perfetto sull’assetto della barca regolandola al meglio. Il mare di Malta ha confermato l’ottimo lavoro svolto e il nostro impegno ha consentito di completare l’opera portando a casa questo primo successo che mi riempie di gioia”.
La tappa di Malta ha portato anche un’importante novità per l'Hi-Perfomance Italia Mercury Racing. Il gruppo, già concessionario esclusivo per l'Italia per la Mercury Racing, che svolge attività di supporto per i team durante le prove del Mondiale Powerboat P1, ha ufficializzato ieri la nuova esclusiva per il reparto corse della casa motoristica americana anche per l'isola di Malta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©