Sport / Vari

Commenta Stampa

Pallacanestro: Gma Phonica, sabato a Sesto San Giovanni


Pallacanestro: Gma Phonica, sabato a Sesto San Giovanni
05/11/2009, 11:11


NAPOLI - Fiducia nei propri mezzi derivante dal lavoro quotidiano in palestra e dall’aver messo alle corde Venezia, un top team del campionato, nell’ultima partita giocata che, nel bene e nel male, rimarrà impressa per molto tempo nella memoria di tanti. E’ quanto traspare dalle parole di Adriana Grasso, capitano della Gma Phonica Pozzuoli. “Sulla carta noi siamo una delle squadre più pericolose per i valori che possediamo – dice – Finora non li abbiamo espressi al meglio per diversi motivi (infortuni, ritardi), ma sono convinta che lavorando bene s’arriverà a buoni risultati. Domenica scorsa, poi, c’è stata una reazione complessivamente buona del gruppo. Tutte noi eravamo consapevoli che, nella precedente trasferta a Faenza, non avevamo fatto una bella figura ed avevamo voglia di riscatto, di conquistare quei due punti che tardano ad arrivare”. Contro le lagunari sono sfuggiti per un soffio, ma la prestazione delle flegree è stata per larghissimi tratti convincente. E’ questo che deve far ben sperare per il prosieguo della regular season in cui i valori in gioco si stanno definendo con precisione, ma le distanze numeriche in classifica sono ancora contenute (l’8° posto, l’ultimo utile per i play off, dista solo 2 punti). Un torneo che, sabato sera (palla a due ore 20.30) porrà le biancoblù di fronte all’ostacolo Sesto san Giovanni. “Un’altra formazione rognosa – aggiunge il centro inserito nel quintetto della settimana della Lega Basket Femminile (con Bonfiglio, Ballardini, Santucci ed Antibe) – Da parte nostra bisognerà avere un’altra reazione simile alla gara con le orogranata. Se continuiamo su questa strada i risultati dovranno arrivare. Non possono tardare troppo”! .

SESTO SAN GIOVANNI. Dopo il 5° conseguito lo scorso anno, la compagine milanese punta a confermarsi in zona play off. Ha perso due pedine importanti come Penicheiro e Tillis (rispettivamente top scorer e miglior rimbalzista), sostituite con Martinez (play spagnolo con caratteristiche diverse, proveniente da Schio) e con Mosby (ala pivot, lo scorso anno all’Arras in Francia, con esperienze in Wnba) e con l’ex Debora Danzi.

Finora il rendimento in campionato è stato alterno. Dopo i successi con Faenza nell’Opening Day (+5) ed interno con Venezia (+12) sono giunte le sconfitte con Schio (-18) ed a Parma (-4) in un confronto dai bassi contenuti tecnici, con difese accanite e tanti errori in attacco da ambo le parti (44 – 40 il risultato finale).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©