Sport / Vari

Commenta Stampa

Pallacanestro Pozzuoli, si lavora tra campo e scrivania


Pallacanestro Pozzuoli, si lavora tra campo e scrivania
22/10/2009, 11:10


Si lavora sul campo e dietro la scrivania. Non si può non far così. Sono le circostanze che lo impongono. Il calendario ti ricorda che già sabato sera (palla a due ore 20.30) c’è la trasferta in Romagna contro il Club Atletico Faenza, ma nella mente della Gma Phonica Pozzuoli c’è il secondo 0–20 esterno rimediato contro la Pool Comense per la mancata iscrizione “a referto di 6 atlete di formazione italiana”. Dispositivo un po’ diverso nella forma, ma simile nella sostanza al primo (contro Parma nell’Opening Day). “Il ricorso è stato rigettato – spiega coach Fulvio Palumbo – Ora siamo in attesa di leggere le motivazioni per presentare domanda d’appello. In questa richiesta inseriremo anche la delibera che riguarda le nostre due argentine che all’epoca erano italiane e come tali devono essere riconosciute. Non conosciamo con precisione i tempi di quest’iter che seguiremo quotidianamente. E’ sicuramente ingiusto e la nostra situazione non è facile. Se resta questa, pur con il prossimo arrivo di Barnes, siamo in nove. Ci manca sempre una cestista e, quindi, significa perdere le partite in questo modo sino a gennaio quando potremo tesserare un’altra giocatrice. Aspettiamo l’evolversi della vicenda, valutando tutte le ipotesi possibili”. Nel frattempo la squadra s’allena in proiezione della sfida contro il team faentino reduce dal brillante successo esterno contro le cugine emiliane (67–76 il risultato d’un match in discussione solo in parte del primo periodo terminato poi con le viaggianti avanti di 8 punti).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©