Sport / Basket

Commenta Stampa

Pallacanestro Pozzuoli, Stefano Scotto di Luzio nuovo Head coach


Pallacanestro Pozzuoli, Stefano Scotto di Luzio nuovo Head coach
13/07/2012, 11:07

La S.S. Pallacanestro Pozzuoli è lieta di comunicare di aver affidato l’incarico di Head coach, per la stagione 2012/2013, a Stefano Scotto di Luzio.

Scotto di Luzio, classe 1978, nelle ultime tre stagioni ha lavorato egregiamente al fianco di Fulvio Palumbo segnalandosi per la sua professionalità e la sua dedizione.

In carriera il giovane coach flegreo ha avuto il privilegio di affiancare grandi tecnici come Piero Bucchi, Maurizio Bartocci, Nino Molino, Fabio Fossati e lo stesso Fulvio Palumbo.

Nella stagione 2004/2005 ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore giovanile della S.S. Basket Napoli. Nelle stagioni successive è stato aggregato alla prima squadra con l’incarico di assistente allenatore ed è stato partecipe della storica vittoria in Coppa Italia e della Euroleague 2006/2007. Passato al basket femminile, dal 2007 al 2009 è stato un elemento fondamentale della Napoli Basket Vomero dove nelle vesti di assistente ha vinto una Supercoppa Italiana e disputato l’Eurolega. Nel 2009 è tornato nella “sua” Pozzuoli ed ora a soli 34 anni s’impone sul prestigioso palcoscenico della serie A1 come uno dei più giovani head coach d’Italia.

“Sono felice per questa opportunità – afferma Scotto di Luzio – ringrazio Fulvio Palumbo per avermi accordato la sua fiducia. Lo ripagherò senza fare proclami e concentrandomi notte e giorno sul duro lavoro che ci aspetta. La stagione alle porte sarà difficile ed insidiosa ma posso assicurare, senza entrare nel merito di quello che sarà il nuovo roster, che la mia, sarà una squadra che suderà e combatterà per 40 minuti di fila. La società ha fatto grandi sacrifici per iscriversi al campionato, questi sforzi meritano un team che abbia etica del lavoro e grande attaccamento ai colori sociali. Un pensiero va anche ai nostri tifosi, la speranza è che accorrano sempre numerosi, il loro apporto è fondamentale ed è uno sprone a fare sempre meglio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©