Sport / Vari

Commenta Stampa

Pallanuoto: Acquachiara femminile promossa in serie A


Pallanuoto: Acquachiara femminile  promossa in serie A
10/05/2010, 16:05

Races Acquachiara: Porzio, Acampora, Martino, Mazzitelli, Ferrone 2, Stanislao, Di Giorgio, Tortora 1, Russo, Marino, Centanni, Zazzaro 1, Migliaccio. All. Liguori R.

Velletri Barracuda: Minopoli, Antonacci, Petrilli, Raponi, Pietrosanti 1, Ercoli, Antonacci, Orsini, Altrini, Giammatteo 1, Pipero, Rea, Mordacchini. All. Di Zazzo.

Arbitri: Alfi e De Chiara

NAPOLI – Al sesto tentativo l’Acquachiara sfata la maledizione. Dopo cinque anni di infruttuosi tentativi nei playoff-promozione è arrivata la serie A. Rimane in B, ma con l’onore delle armi, il Velletri Barracuda di Di Zazzo: anche in gara 3 ha reso la vita dura alla formazione di Riccardo Liguori.

Dopo due tempi in perfetto equilibrio, nei quali Tortora si fa ipnotizzare ancora una volta da Minopoli in occasione di un “cinque metri”, la Races passa definitivamente con Claudia Ferrone, che in entrata raccoglie un servizio di Migliaccio e porta le padrone di casa avanti 3-2. Il Barracuda, che ha sette vite, non ci sta e va all’assalto della porta difesa da Porzio, ma Zazzaro spezza la superiorità numerica ospite rubando il pallone, va in controfuga e con una palombella fa esplodere di gioia la piscina sociale dell’Acquachiara.

“A chi dedico questo successo? A tutte le atlete della nostra squadra che in questi sei anni si sono battute per raggiungere questo traguardo che era diventato un vero e proprio tabù - dichiara Riccardo Liguri -. Un grande ringraziamento spetta al main sponsor Races e al Vesuvio di Barbara Damiani: la sinergia con la società di Scampia, che ha portato in biancazzurro atlete importanti, ci ha permesso di avere un’Acquachiara più competitiva. Il segreto della vittoria di oggi? Contro un Velletri che è davvero duro a morire, e al quale vanno i miei complimenti, ci voleva una squadra “tutti per uno, uno per tutte”, e così è stato. Non ho visto individualità, soltanto una grande voglia collettiva di arrivare finalmente in serie A”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©