Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto: Carpisa Yamamay Acquachiara e Florentia vanno a gara 3


Pallanuoto: Carpisa Yamamay Acquachiara e Florentia vanno a gara 3
21/05/2012, 10:05

FLORENTIA-ACQUACHIARA 12-11 (3-1; 2-4; 5-3; 2-3)

Florentia: Minetti, Cocchi, Di Fulvio F. 5 (1 rig.), Pagani 4 (1 rig.), Espanol, Coppoli, Razzi, Mandolini, Lapenna 1, Gobbi 1, Bini, Di Fulvio A. 1, Mugelli. All. Sottani.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Petkovic, Mattiello 1, Fiorillo, Scotti Galletta 1, Brancaccio, Gambacorta 1, Ferrone, Primorac 2, Marcz, Saviano 2, Guidaldi 2, Bencivenga 2. All. Mirarchi.


Arbitri: Pinato e Savarese

Superiorità numeriche: 4/9 + 3 rig., Acquachiara 7/11.

Note: Razzi (F) espulso per proteste nel primo tempo. Bencivenga (A) uscito per limite di falli nel terzo tempo; Coppoli e Espanol (F), usciti per limite di falli nel quarto tempo. Espanol (F) ha fallito un rigore - parato nel terzo tempo.

FIRENZE - Si farà a Napoli l'ultima partita della stagione 2011-2012 della pallanuoto italiana. Resta da assegnare soltanto il quinto posto in classifica, alla Nannini la Florentia è riuscita a pareggiare il conto. Gara 3 si giocherà mercoledì (ore 20,30) alla Scandone, il presidente biancazzurro Franco Porzio lancia sin da ora un appello alla tifoseria biancazzurra: "Il campo ha dimostrato che questa Florentia è davvero una squadra degna di contendere all'Acquachiara il quinto posto. Per batterla è indispensabile l'aiuto dei nostri fantastici tifosi. Voglio una Scandone piena come in occasione dei derby con il Posillipo. La posta in palio è molto alta, un posto nelle Coppe Europee per la prossima stagione. Ci teniamo moltissimo a conquistarlo".

Ci tiene anche la Florentia, lo ha dimostrato con una gara tutto cuore in gara 2. E Maurizio Mirarchi a fine gara rende merito agli avversari dicendo che "la squadra di Sottani ha meritato la vittoria, non fosse altro perchè è sempre stata avanti nel punteggio. I nostri avversari hanno confermato tutto il loro valore, ci attende una gara 3 molto impegnativa".

Troppi i gol presi a uomini pari dalla Carpisa Yamamay. "Non è da noi", sottolinea Mirarchi. Sull'altro piatto della bilancia l'ottima percentuale con l'uomo in più dei biancazzurri e il grande carattere mostrato nel ricucire lo strappo iniziale (4-1) cui hanno contributo Francesco Di Fulvio e Pagani, che per tutto l'incontro hanno reso durissima la vita aill'Acquachiara segnando in due 9 delle 12 reti della formazione di Sottani. Un sola volta, invece, è riuscito ad entrare nel tabellino Michele Lapenna, ma il suo gol a conti fatti vale più di tutti gli altri messi assieme. A un minuto e mezzo dal termine l'attaccante biancorosso batte Kacic dal centro e rimanda il verdetto della sfida a gara 3.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©