Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto: domani Camogli - Carpisa Yamamay Acquachiara


Pallanuoto: domani Camogli - Carpisa Yamamay Acquachiara
02/12/2011, 14:12

Non esiste soltanto la "legge della Scandone" che l'Acquachiara impone da due anni e cinque mesi. Dall'inizio di novembre c'è anche "la legge del Boschetto": nelle ultime quattro partite casalinghe (contro Nervi, Catania, Civitavecchia e Ortigia) il Camogli ha ottenuto altrettanti successi. E nessuno di stretta misura.

Dopo un avvio di torneo negativo (1 punto nelle prime 5 partite) la squadra bianconera ha cambiato rotta, "e non c'erano dubbi in proposito", puntualizza Massimo Pezzuti, direttore sportivo della Carpisa Yamamay Acquachiara spiegando perchè: "Il Camogli è davvero una bella squadra, abituata a giocare in casa sempre con l'uomo in più, il suo straordinario pubblico. Ne sappiamo qualcosa noi: due anni fa furono proprio i tifosi bianconeri a trascinare il Camogli ad un'incredibile rimonta nella gara 3 della finale-promozione di A2. Proprio grazie ai successi casalinghi, oggi la squadra di Nikolic occupa il sesto posto in classifica assieme al Bogliasco e, visto il valore di queste due squadre, non credo proprio che avranno difficoltà a centrare il traguardo dei playoff".

Un modo come un altro per dire che comincerà a Camogli, per l'Acquachiara, una serie di partite molto difficili che porterà la Carpisa Yamamay ad affrontare, prima della sosta per le festività natalizie, anche Ortigia e Civtavecchia fuori e Brescia e Posillipo in casa.

Il Camogli ha realizzato finora quasi lo stesso numero di gol dell'Acquachiara (97 contro 98). Segnano un po' tutti nella squadra bianconera, ma mercoledì scorso c'è stata una preoccupante inversione di tendenza: 6 gol del napoletano Giuseppe Valentino, 4 di Olexandr Sadovyy. Il primo tira benissimo da fuori, il secondo è uno dentroboa più forti d'Italia. In altre parole, il Camogli è pronto ad affrontare qualsiasi tipo di dispositivo da fuori.

L'Acquachiara, che è rimasta in Liguria dopo il successo di Genova col Nervi, non ha problemi di formazione. Per questa gara il designatore ha scelto arbitri di grande esperienza, Caputi e Collantoni. Il fischio d'inizio nella piscina del Boschetto è alle ore 15.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©