Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto: domani gara 3 Carpisa Yamamay Acquachiara-Florentia


Pallanuoto: domani gara 3 Carpisa Yamamay Acquachiara-Florentia
22/05/2012, 09:05

Mancano soltanto quattro tempi di gioco, 32 minuti effettivi (esclusi eventuali supplementari e rigori), alla chiusura del campionato di A1 maschile 2011-2012. C'è ancora una pratica inevasa, quella relativa all'assegnazione del 5° posto. Carpisa Yamamay Acquachiara e Florentia l'archivieranno domani sera alla Scandone (ore 20,30) sotto la direzione di Luca Bianco e Brasiliano. Coppia affiatatissima, è da una vita che dirigono insieme.

C'è in palio in gara 3 anche un posto in Europa, e precisamente nell'edizione 2012-2013 dell'Euro Cup. "E' davvero incredibile - sottolinea il tecnico biancazzurro Maurizio Mirarchi - che ci dobbiamo giocare tutta una stagione in poco più di un'ora di gioco: questo posto nelle coppe europee i miei ragazzi lo hanno già meritato ampiamente disputando prima una regular season straordinaria e poi un magnifico quarto di finale dei playoff con il Posillipo, che tra l'altro ha portato circa 10.000 spettatori sulle gradinate della Scandone nei tre derby disputati".

Ma un regolamento balordo, contestato dalla maggior parte degli addetti ai lavori, impone una finale 5-6 posto che quattro anni fa la stessa Florentia, per bocca del tecnico di allora Marco Risso, criticò duramente. Volete scommettere che, nonostante tutto, rimarrà in vigore anche nella prossima stagione?

Tuttavia queste sono chiacchiere. Valgono molto di più i numeri, le cifre. Dicono che questa sfida Acquachiara-Florentia è pari in tutto: una vittoria a testa e due pareggi nei quattro incontri disputati finora in campionato e 39 gol complessivi in una porta e nell'altra. La squadra di Sottani, sotto di 23 lunghezze nella regular season rispetto ai rivali, oggi vale l'Acquachiara forte di una crescita davvero notevole negli ultimi due mesi di campionato. Non sarebbe una sorpresa se anche questa quinta sfida, quella decisiva, si risolvesse al fotofinish.

In attesa del verdetto, Maurizio Mirarchi, che domani potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione, commenta così la convocazione in azzurro di Marcz: "Strameritata, sono contento per lui e anche per la nostra società. Chi pensava che questo grandissimo campione avrebbe abbassato il suo rendimento dopo il suo trasferimento dalla Pro Recco all'Acquachiara, si sbagliava di grosso. Sul piano del rendimento Marcz oggi è tra i primi dieci giocatori in Italia, era inevitabile che Campagna prima o poi lo prendesse in considerazione. Comunque vada a finire questa partita con la Florentia, ringrazio la dirigenza, tutto lo staff, tutti i miei giocatori e naturalmente i nostri tifosi: hanno dato vita, tutti assieme, a una stagione indimenticabile".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©