Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto: domani la Carpisa Yamamay Acquachiara debutta in A1


Pallanuoto: domani la Carpisa Yamamay Acquachiara debutta in A1
29/09/2011, 14:09

Venerdì 30 settembre è un giorno che, nel calendario della Carpisa Yamamay Acquachiara, deve per forza di cosa essere evidenziato con un circoletto rosso. E' la prima volta che la squadra biancazzurra gioca in A1. Un traguardo raggiunto dopo una costante escalation che negli ultimi dieci anni ha portato questa squadra dalla C alla massima serie. Marco Ferrone è doverosamente il capitano dell'Acquachiara perchè ha vissuto tutte le tappe più importanti della squadra biancazzurra e oggi, con grande merito, dovrebbe fare il suo debutto nella massima serie. Il condizionale è d’obbligo perché, assieme a Primorac, Ferrone ha ereditato dalla scorsa stagione una giornata di squalifica che, tuttavia, dovrebbe essere condonata dall’indulto per il trionfo mondiale del Settebello (siamo in attesa di comunicazione dalla Fin).
La Carpisa Yamamay Acquachiara affronta il rinnovatissimo Camogli che presenta ben sette nuovi acquisti: Morena, Steardo, Astarita, Nicholas Presciutti (che però oggi sarà assente), il serbo Nikic, il croato Ivan Sukno (fratello del più celebre Sandro, giocatore della Pro Recco) e l'ex nerviese Valentino che merita un capitolo a parte: è napoletano ed è cresciuto pallanuotisticamente nello Sporting Flegreo che, come sempre, invierà una propria delegazione in tribuna a fare il tifo per lui.
Ingresso gratuito, arbitrano il fiorentino Ceccarelli e il romano Severo. Fischio d'inizio alle ore 19.30, diretta su Rai Sport 2. Al "battesimo" della Carpisa Yamamay Acquachiara sarà presente Alessandro Campagna, commissario tecnico dell'Italia campione del Mondo. Prima della gara sarà premiato dal presidente biancazzurro Franco Porzio, che assieme a lui, come giocatore, ha vinto dal 1992 al 1994 Olimpiadi, Coppa del Mondo, Europei e Mondiali.
C’è un solo ex tra i 26 giocatori del match: il biancazzurro Saviano, che ha giocato nel Camogli. Ma non è l'unico motivo d'interesse di questa gara, che per la Carpisa Yamamay Acquachiara rappresenta anche una rivincita nei confronti della squadra bianconera: fu proprio il Camogli, infatti, a chiudere in faccia ai biancazzurri le porte della massima serie nella stagione 2009-2010.
Prima della partita, a partire dalle 17.30, esibizione di ben 120 piccoli pallanuotisti delle società che fanno capo all'Acquachiara. La Scandone si trasformerà in una pacifica tonnara, per la gioia dei genitori presenti. Il presidente Porzio non ha tralasciato nulla pur di trasformare questo debutto in una grande festa della Carpisa Yamamay Acquachiara. Adesso tocca ai tifosi partenopei rispondere alla chiamata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©