Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto: domani sera Carpisa Yamamay Acquachiara-Bogliasco


Pallanuoto: domani sera Carpisa Yamamay Acquachiara-Bogliasco
22/11/2011, 15:11

E' la squadra "thrilling" di A1 maschile: dopo le prime due gare (Acquachiara-Camogli 12-4 e Brescia-Acquachiara 12-8) tutte le partite della Carpisa Yamamay sono state "da batticuore", incerte fino alla fine, anche quella contro la Pro Recco vinta con tre gol di scarto. "Questo perchè - ribadisce Maurizio Mirarchi - partite facili in questo campionato non esistono".

E non è facile neppure quella che domani sera, nel turno infrasettimanale (ore 20.30, arbitri Scappini e Taccini, ingresso gratuito, diretta tv su Raisport 2, diretta streaming su www.30nodi.com) vedrà l'Acquachiara affrontare alla Scandone il Bogliasco, che pure dista 11 lunghezze in graduatoria dalla matricola terribile del torneo. "Questo gap in classifica tra le due squadre - sottolinea Tamas Marcz - non deve trarre in inganno: il Bogliasco è sempre la stessa squadra che l'anno scorso ha conquistato un posto in Europa, il suo roster non è cambiato molto rispetto ad allora. Per cui dovremo dare il massimo, come sempre, per ottenere un risultato positivo".

Ci sono da difendere il quarto posto in classifica dall'assalto del Posillipo, che gioca sempre alla Scandone contro il Camogli, e l'imbattibilità casalinga che ha raggiunto quota 878 giorni. Inoltre si potrebbe cercare di riconquistare il primato di squadra meno battuta del torneo che sabato scorso, per un solo gol (63 a 64), è passato alla Pro Recco. Ma l'unica cosa che interessa a Tamas Marcz è conqustare i tre punti, tutto il resto passa in secondo piano. Gli chiediamo: se potessi, chi elimineresti dalla formazione del Bogliasco? Risposta: "Il portiere, così potremmo tirare a porta vuota. Scherzi a parte, Mina è davvero un estremo difensore molto forte, quando è in giornata - e quasi sempre lo è - diventa davvero un problema batterlo. Ma purtroppo non c'è solo lui, la squadra di Magalotti è ricca di ottime individualità, a cominciare dal campione del mondo Deserti".

E noi ci aggiungiamo il suo alter ego Barillari, centro che ha già giocato una grande partita alla Scandone il 12 novembre contro il Posillipo. Carpisa Yamamay Acquachiara al gran completo, si risiede in panchina Mirarchi assente sabato scorso a Savona per la squalifica.





Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©