Sport / Vari

Commenta Stampa

PALLANUOTO: IL CASO PRO RECCO ARRIVA IN PARLAMENTO


PALLANUOTO: IL CASO PRO RECCO ARRIVA IN PARLAMENTO
21/06/2008, 14:06

«Porterò all'attenzione del Parlamento ed all'esame del Governo quello che rappresenta l'anticamera di uno scandalo che da tempo vede il mondo della pallanuoto italiana affondare il campionato di serie A1 per la sistematica violazione di regole e per continui comportamenti pesantemente discutibili e censurabili posti in essere dal club nautico Pro Recco. Il tutto nell'incomprensibile silenzio della Fin e del Coni». Lo annuncia il deputato del Pdl eletto in Campania 1, Amedeo Laboccetta, che prosegue: «Ritengo sia giunto il tempo di fare chiarezza per evitare che la pallanuoto italiana si trasformi da sport in business, o addirittura che dietro a qualche squadra si possano muovere o nascondere interessi opachi e sospetti. Nelle more – aggiunge l'onorevole Laboccetta – lancio un appello ai grandi imprenditori napoletani affinché sostengano la squadra di pallanuoto più blasonata della città, e cioè il Posillipo, per fermare un esodo di grandi campioni verso un club del Nord che muove cifre fuori mercato. Ma l'invito più forte – conclude il parlamentare del Pdl – lo rivolgo a Bassolino ed alla Iervolino: invece di regalare consulenze milionarie agli amici e di fare doni alle società telefoniche, stanzino un milione di euro all'anno per la squadra di pallanuoto del Posillipo

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©