Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto. La Rari Nantes passa in casa del Volturno


Pallanuoto. La Rari Nantes passa in casa del Volturno
23/01/2012, 10:01

La Rari Nantes passa anche in casa del Volturno e si mantiene a punteggio pieno dopo due giornate di campionato. La formazione di Marsili s’impone con quattro gol di scarto (5-9), confermando le buone impressioni destate nel vittorioso esordio sul Cus Palermo.

A Santa Maria Capua Vetere si assiste ad una partita molto tattica nei primi due tempi. Le squadre si controllano a vicenda, i napoletani riescono a contrastare efficamente la zona M dei sammaritani, limitandone al massimo le ripartenze in controfuga. Si segna però col contagocce, tanto che a metà gara lo score è inchiodato sul 2-2. È nel terzo parziale che la Rari piazza la prima, micidiale accelerazione della partita. Di Martino e D’Antonio trascinano i biancocelesti fino al momentaneo +3 (2-5). Politelli in controfuga avrebbe l’opportunità per dilatare ancora il vantaggio, il suo errore propizia la ripartenza dei casertani che accorciano. L’ultimo tempo si apre con il gol del 4-5 del Volturno, ma ci pensa Scotti Galletta a ristabilire subito le distanze. Nel finale la Rari Nantes mantiene la lucidità necessaria per gestire il vantaggio e colpire ancora, con i soliti Di Martino e D’Antonio nelle vesti di giustizieri.

“Sono contentissimo, sapevamo che sarebbe stata una gara tosta ed averla vinta con un punteggio così netto non può che rendermi felice”, commenta con soddisfazione il tecnico Elios Marsili. “Subito dopo la partita ho detto ai ragazzi che se giochiamo da squadra le individualità vengono fuori. In futuro dovremo cercare di mantenere lo stesso atteggiamento mostrato a Santa Maria Capua Vetere”. Sei punti in due gare, la classifica sorride: “È presto per fare conti o per dire che potremo recitare un ruolo importante in questo campionato. Certo, aver battuto due squadre che puntano in alto come Cus Palermo e Volturno è un segnale importante, ma siamo appena agli inizi e ci sarà da lavorare sodo prima di raccogliere i frutti”.

Nel prossimo turno, sabato 28, la Rari Nantes riceve alla Scandone il Taranto ancora fermo a quota zero.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©