Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Pallanuoto, Nervi - Carpisa Yamamay Acquachiara 7-10


Pallanuoto, Nervi - Carpisa Yamamay Acquachiara 7-10
01/12/2011, 13:12

NERVI-ACQUACHIARA 7-10 (3-2; 1-3; 0-2; 3-3)

Ellevì Nervi: Dinu, Ravina, Brambilla, Van der Meer 1, Temellini, Markovic, Amelio, Marziali 1, Chirico 1, Lanzoni, Popovic 1, Cesini 3, Cavo. All. Ferretti.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Petkovic 4, Mattiello, Fiorillo, Scotti Galletta 1, Brancaccio, Gambacorta 1, Ferrone 1, Primorac 1, Marcz 2, Saviano, Guidaldi, Bencivenga. All. Mirarchi.

Arbitri: De Meo D. e Riccitelli.

Superiorità numeriche: Nervi 3/8, Acquachiara 5/10

Note: nessuno uscito per limite di falli. Dinu (N) ha parato un rigore a Petkovic nel primo tempo. Espulso per proteste Mirarchi (All. A.) nel quarto tempo. Spettatori 100 circa.




GENOVA - Sfata il tabù Liguria, dove non aveva mai vinto, la Carpisa Yamamay Acquachiara. Una vittoria che consente alla squadra di Mirarchi di chiudere il girone d'andata al terzo posto con un bottino straordinario: 26 punti. Un posto in Europa è praticamente certo, ma il tecnico biancazzurro continua a smorzare gli entusiasmi: "Dobbiamo andare avanti partita per partita, con umiltà e determinazione. Sono le doti che ci hanno permesso di vincere in casa del Nervi una gara che nelle prime battute ci ha visto sotto nel punteggio. Prova di carattere, dunque, complimenti ai ragazzi".

Buona nel complesso la prestazione della Carpisa Yamamay, soprattutto nelle retrovie, dove Kacic si è espresso nuovamente su grossi livelli. In particolare evidenza anche Petkovic, Marcz e Bencivenga.

Cronaca. Apre le marcature Marziali, il giovane centro della formazione bluarancio, dopo poco più di un minuto di gioco. La replica dell'Acquachiara non si fa attendere molto, Petkovic riporta il punteggio in equilibrio nel successivo giro di lancetta. I padroni di casa, tuttavia, sono particolarmente determinati e sfruttano bene qualche disattenzione difensiva biancazzurra: arriva il mini-break (3-1) grazie alle reti di Popovic e del giovanissimo Chirico. Rimedia parzialmente Primorac, il primo tempo si conclude con la squadra di Ferretti avanti di una lunghezza (3-2) grazie anche al rigore neutralizzato da Dinu a Petkovic.

Nel secondo parziale entra in acqua una Carpisa Yamamay più attenta in difesa e Scotti Galletta, dopo il pareggio di capitan Ferrone (per lui è il primo gol stagionale), firma il sorpasso biancazzurro (3-4). Botta e risposta Cesini-Petkovic, sul 4-5 le due squadre vanno all'intervallo più lungo. Prima parte di gara molto combattuta, Nervi e Acquachiara finora non si smentiscono: quasi tutte le loro partite n questo girone di andata sono state caratterizzate da un grande equilibrio.

Nella terza frazione, però, l'equilibrio si spezza grazie alla solidità difensiva della retroguardia biancazzurra che non incassa più gol. Il Nervi, invece, deve subire le reti di Marcz e Petkovic, al suo terzo centro in questa gara. L'Acquachiara si presenta negli ultimi otto minuti di gioco con tre gol di vantaggio (4-7), un gap che la formazione di Mirarchi riesce ad amministrare senza particolari difficoltà.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©