Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Pallavicino (ag.Pandev):Goran entusiasta di Napoli


Pallavicino (ag.Pandev):Goran entusiasta di Napoli
14/12/2011, 16:12

Pandev e Sirigu, Amelia e Lucarelli, ma non solo. Sono tanti gli assistiti celebri di Carlo Pallavicino, procuratori tra i più noti della scena calcistica italiana. L'abbiamo intervistato in esclusiva a poche settimane dall'inizio del mercato di gennaio, per capire cosa si bolle in pentola nella sua scuderia.

Carlo, parliamo dei tuoi assistiti. Questo è un momento d’oro per Goran Pandev, che al Napoli ha ritrovato la sua forma migliore... “Goran è davvero entusiasta di Napoli e del Napoli, e si trova molto bene a lavorare con mister Mazzarri e tutto il gruppo dei suoi compagni. Ha grandi motivazioni per la seconda parte di stagione e sicuramente terminerà il campionato con la maglia azzurra”.

Diversa è invece la situazione di Cristiano Lucarelli, che finora all’ombra del Vesuvio non è riuscito a ritagliarsi il suo spazio. Che puoi dirci del suo futuro? “Cristiano effettivamente non riesce a trovare spazio e a gennaio potrebbe cambiar squadra per giocare di più. Ci sono per lui diverse possibilità sia all’estero sia in Italia, ma se devo sbilanciarmi dico che la sua preferenza è quella di continuare a giocare in Serie A”.

Più Italia che estero dunque? “Sì, credo che potrebbe risultare un giocatore determinante per qualche squadra italiana nella seconda parte della stagione”.

Un altro suo assistito è Salvatore Sirigu, approdato in estate al Psg. Come procede l’avventura francese del portiere?Lui è assolutamente entusiasta di questa avventura, con la maglia del Psg sta facendo cose strepitose. Devo dire che per la sua carriera, nonostante il suo legame con la città di Palermo e i suoi ex tifosi, è stata una bella fortuna esser stato scartato in estate dal presidente Zamparini. Il patron rosanero è uno che di calcio ne capisce, ma questa volta ha davvero commesso un grave errore, una leggerezza imperdonabile, a privarsi di un portiere come Sirigu a una cifra peraltro piuttosto bassa. Sicuramente oggi si starà mangiando le mani…”.

Salvatore fa parte del gruppo degli azzurrabili di Prandelli per Euro 2012. Crede a questa convocazione? “A differenza di tanti suoi colleghi che si autocandidano facendosi pubblicità sui giornali, Sirigu è un ragazzo che lavora sodo dietro le quinte, in silenzio. Gode della piena fiducia del ct Prandelli e crede nella chiamata per gli Europei della prossima estate. Attualmente in Nazionale è di fatto lui il vice Buffon, se dovesse essere chiamato in causa saprà farsi trovare pronto”.

Sirigu non è però l’unico portiere di cui ha la procura. C’è anche Marco Amelia, attualmente vice di Abbiati al Milan. Com’è la sua situazione in rossonero? “Ritengo che purtroppo ultimamente sia stato fatto oggetto di un’ingiusta critica che è sempre troppo severa nei confronti dei nuovi arrivati, e invece indulgente con la vecchia guardia. Quando Allegri lo ha chiamato in causa si è sempre impegnato e ha fatto bene, poi gli errori li commettono tutti, anche lo stesso Abbiati. Purtroppo da parte dei critici si usano talvolta due pesi e due misure. Marco comunque resterà in rossonero fino a giugno”.

Che ci dice invece degli altri suoi assistiti? “Per quanto riguarda De Ceglie, il ragazzo ha il suo contratto con la Juve in scadenza nel 2013. Aspettiamo che la società ci faccia sapere se ha intenzione di proporre il prolungamento del contratto e poi valuteremo. Per quanto riguarda invece Cristiano Zanetti, attualmente fa parte della rosa del Brescia ma potrebbe trasferirsi sempre in Serie B al Padova”.

FONTE: GOAL.COM

Commenta Stampa
di Michele Bellame
Riproduzione riservata ©