Sport / Vari

Commenta Stampa

Pallavolo, Gaia Energy Napoli si ferma a Foggia


Pallavolo, Gaia Energy Napoli si ferma a Foggia
28/02/2012, 10:02

GAIA ENERGY NAPOLI, DISCO ROSSO A FOGGIA

ZAMMARANO FOGGIA 3
GAIA ENERGY NAPOLI 1
(25-17; 25-19; 21-25; 25-19)
ZAMMARANO FOGGIA: Fuganti 18, Porcello 8, Ameri (L), Cuda 18, ne, Ferraro 11, Antonetti 9, Marcone 5. Non entrati: Mancini, Di Noia, Costantini, Mazzotta e Damaro All. De Mori.
GAIA E-NERGY NAPOLI: Beccaro; Bajdak 9; Dal Molin 18; Minenna 6; Benaglia 6; Flaminio 3; Picillo 4; Mari, Giancarli 3, Silvestre (L), Zoccola. Non entrato: Aversano. All. Romano.
Arbitri: Santarelli e Grassia
NOTE: Durata set:24’; 25’;31’;28’ . Durata complessiva: 1h 48’; Battute sbagliate: Foggia: 15, Napoli: 9; Battute punto: Foggia: 5; Napoli: 3.

FOGGIA – Nuovo disco rosso per la Gaia Energy Napoli che con il Foggia non riesce proprio a vincere. Dopo la rocambolesca sconfitta della gara di andata, il sestetto di Michele Ruscello concede il bis tornando a casa con le pive nel sacco. Non è bastata la buona volontà messa in campo dal team napoletano per tenere a bada la determinazione degli uomini di casa, decisi a tutto pur di rimettersi in gioco e tentare un'ultima disperata scalata alle zone alte della classifica.
La gara si mette subito in salita per colpa delle basse percentuali in ricezione. L’Alma Mater cerca in tutti i modi di restare aggrappata alla rivale ma l’ottima condizione di Fuganti (miglior realizzatore della serata in compagnia del solito Dal Molin) fa pendere la bilancia dalla parte dei padroni di casa. Lo sprint finale infatti sorride alla squadra allenata da Bruno De Mori che in poco meno di mezz’ora passa a condurre per 1-0. Le cose non cambiano nella seconda frazione, il set sembra la fotocopia del precedente ed anche l’esito finale, purtroppo per i napoletani, consegna il successo a Cuda e compagni.
Nel terzo set finalmente la Gaia Energy Napoli riesce a registrare meglio i fondamentali, la varietà di gioco e un pizzico di relax di troppo sorprendono lo Zammarano che è costretto alla resa in 31 minuti.
Cambiato il campo però cambia nuovamente la musica. I padroni di casa riprendono a giocare in maniera più accorta e così cala il sipario sul match.
Si interrompe così la striscia positiva iniziata dopo il forzato riposo per le gelate, si esaurisce senza ulteriori colpi di coda, diventa così ancora più interessante la sfida di sabato prossimo al PalaVesuvio di Ponticelli contro il Brolo. Il sestetto siciliano è in ascesa e tenterà di tutto per fare risultato a Napoli, stesso discorso per la Gaia Energy Napoli che sarà comunque chiamata a tirare fuori tutta la grinta per conquistare l'applauso del pubblico di casa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©