Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Pardo: "Schiererei Lucarelli al posto di Lavezzi"


Pardo: 'Schiererei Lucarelli al posto di Lavezzi'
03/03/2011, 13:03

A Radio Crc è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista di Mediaset:
“Le squadre piccole come il Brescia devono lottare per la salvezza, peròil Napoli non deve avere paura di squadre del genere. Anche nei momenti di grande esaltazione c’è stata grande serenità sia da parte del gruppo che da parte della tifoseria, gli azzurri devono continuare questo approccio ai match. Chiunque all’inizio della stagione avesse potuto firmare per una situazione del genere in classifica, avrebbe firmato rischiando di bucare addirittura il foglio. Io ero tra quelli che pensavano che il Napoli perdesse contro il Milan perché la squadra di Mazzarri ha qualcosa in meno rispetto alla squadra di Allegri, però ad oggi è lanciatissima per quello che è il vero obiettivo, la Champions League. Gli avversari devono mostrare rispetto per il Napoli, perchè il gruppo di Mazzarri è una squadra che fino a tre giorni fa era avanti all’Inter. Per cui è doveroso dire che il Napoli sia in lotta per lo scudetto, sono i numeri che lo dicono. Detto questo, poi c’è da dire che il Napoli ha qualcosa in meno di Milan, Inter, e Roma, ma è normale che sia così perché è una squadra che si sta costruendo anno dopo anno. Mancano undici giornate e il Napoli ha a portata di mano un obiettivo storico, in più credo che abbia un buon calendario. Credo che il Napoli sia la terza forza più grande del campionato. Il Napoli si deve sentire come una squadra che può ottenere ancora tutto, e quindi continuare a giocare partita dopo partita cercando di vincerle tutte. Credo che le possibilità di guadagnarsi il titolo ufficiale siano pochissime, ma detto questo, non bisogna sminuire l’ottimo campionato che il Napoli sta disputando. Al posto di Lavezzi, domenica, schiererei Lucarelli. Tra Mascara e Sosa dovrà scegliere Mazzarri perché solo lui sa la condizione fisica dei due calciatori”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©