Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Parte il Tour d'Albania


Parte il Tour d'Albania
23/09/2011, 09:09

Parte quest’oggi il primo Tour d’Albania, dedicato alle maxi enduro bicilindriche. Tra coloro che curano l’aspetto organizzativo, e nello stesso tempo lotta tra i sentieri e le mulattiere, c’è Ugo Filosa.Il napoletano ricopre il ruolo di responsabile dei piloti italiani: “L’idea – spiega Big Ugo – nasce dalla voglia di portare in un paese che ha scenari incantevoli che si prestano alla grande all’Off Road, gli amanti della disciplina. In particolare puntiamo su chi in moto ha solo voglia di divertirsi, senza volere a tutti i costi essere il più bravo. Nonostante il passato burrascoso, gli albanesi sono un popolo tranquillo, che ha tanta voglia di lavorare, e sono molto ospitali con chi va in moto. Le due ruote da quelle parti emozionano tantissimo”. I percorsi prevedono tappe giornaliere dalla lunghezza anche di cinquecento chilometri: “Sono stati – spiega Filosa – privilegiati percorsi che hanno un grado di difficoltà non eccessivo, in modo da permettere a tutti di arrivare alla fine. Inoltre la scelta è ricaduta su quelli che presentano panorami che emozionano solo al guardarli. Il tutto senza trascurare gli aspetti della sicurezza e dell’assistenza tecnica. In pratica i partecipanti dovranno solo concentrarsi sulla guida della propria moto, mentre al resto pensa l’organizzazione”. La scelta delle potenti bicilindriche non è stata casuale: “Conosco – racconta il campano – molte persone che hanno moto come la Bmw Gs 1200 o la Ktm 950. Questi tutto fanno con la moto, tranne che divertirsi sui luoghi dove sono state concepite per andare. Mi sono così inventato lo slogan: ce l’hai? Usala! La scelta dell’Albania è dovuta anche al fatto che organizzare un evento simile in Italia oltre ad essere economicamente più gravoso, avrebbe richiesto una lotta dura contro la burocrazia. A darci una mano ci sarà la Metzeler, che tramite l’azienda Pneutec, fornirà l’assistenza per quanto riguarda gli pneumatici. Ci sarà la possibilità di contare sulla disponibilità dei ricambi ufficiali Bmw e Ktm”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©