Sport / Calcio

Commenta Stampa

Pavarese:"Per il Napoli stagione esaltante"


Pavarese:'Per il Napoli stagione esaltante'
01/05/2010, 18:05

Nel corso di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni sabato dalle 11.00 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto l’ex Direttore Sportivo azzurro, Gigi Pavarese. Ecco alcuni passaggi dell’intervista.
La stagione del Napoli? E’ presto per fare un bilancio definitivo, ma credo sia stata un’annata esaltante in linea con gli obiettivi prefissati. E’ chiaro che c’è il rammarico di non essere andati in Champions, ma questa stagione credo che sia stata più che positiva. Le capacità tecniche ed il carattere di Mazzarri hanno condizionato positivamente il cammino azzurro. Il tecnico livornese, è riuscito a far tirar fuori le unghie ad un gruppo costituito da giocatori importanti. Mi auguro che la qualificazione all’Europa League, fornisca la spinta necessaria a questa società per rafforzare ulteriormente l’organico, perché Napoli merita traguardi più ambiziosi."
Il mercato di gennaio? "Credo che il Napoli abbia pagato il vuoto di potere dovuto all’addio di Marino. E’ chiaro che alla luce dei risultati è mancato qualcosa. Tuttavia, se la società ha deciso di non intervenire, evidentemente, ha ritenuto che a gennaio non si sarebbero potuti ingaggiare giocatori che avrebbero potuto migliorare l’organico attuale. In ogni caso, alla fine il Napoli andrà in Europa."
Squadra indebolita dalle partenze di Datolo e Contini?
"Non credo. Il Napoli ha scelto di far partire un difensore, probabilmente, perché si è pensato che ciò non avrebbe indebolito la squadra anche in virtù del recupero di Santacroce che poi, purtroppo, non è stato immediato. Datolo, invece, non è riuscito ad esprimersi al meglio, forse, aveva bisogno di giocare con maggiore continuità."
Ferlaino? "Io sono solito dire ai dirigenti con cui lavoro, che dovrebbero tutti andare a scuola dall’ingegnere per capire come si fa il Presidente di una squadra di calcio. Era un Presidente che ha anticipato i tempi.
La Juve Stabia? "Abbiamo fatto un campionato esaltante. Non abbiamo mai nascosto il nostro obiettivo ed ora siamo al Gran Premio della montagna, prima di alzare le braccia al cielo sul rettilineo finale."

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©