Sport / Calcio

Commenta Stampa

LA CONFERENZA

Pazienza: "Doveroso provarci fino alla fine"


Pazienza: 'Doveroso provarci fino alla fine'
23/03/2010, 14:03

E' un Pazienza concentrato e che punta in alto quello che si accomoda in sala stampa a Castelvolturno. Dopo il pari con il Milan, l'ottima prestazione, il morale in crescita, è già tempo di pensare alla Juve. Ma Michele resta determihnato: "C'è poco da godere, non possiamo ritenerci soddisfatti delle prestazioni"

Un giocatore utilissimo in mezzo al campo che a Milano ha praticamente annullato Seedorf e ora spera di ripetersi con Diego, ma resta con i piedi per terra e continua a parlare di finali: "Sono nove le finali e quella di giovedì è importante".

A inizio stagione, forse, non avrebbe pensato di diventare uno dei protagonisti del Napoli, un bilancio ottimo: "E' la migliore stagione per me da quando sono a Napoli"

Si passa ad analizzare l'avversario, arriva al San Paolo una Juve in crisi che ha bisogno di rialzarsi: "Non parlerei di crisi - sottolinea Pazienza - anche loro potrebbero pensare che il Napoli sia in crisi. Noi non lo siamo e dobbiamo affrontare la Juve conoscendo le loro forze e le loro potenzialità. Hanno grandi individualità"

"Il girone di ritorno è sempre il più difficile - evidenzia il centrocmapista - Arrivati a questo punto, dopo tanti sacrirfici, è doveroso provarci fino alla fine"

Quanto lavoro c'è dietro alle marcature, hai già analizzato Diego?: "Per le marcature a uomo c'è bisogno di molta attenzione, noi guardiamo i video delle altre squadre e cerchiamo il modo per fermare l'uomo più forte degli avversari"

Il tuo rendimento cresce, stimolo in più l'incontro con Lippi?: "Io rispondo per me e dico che la presenza del Ct della Nazionale mi ha fatto piacere, ma non ho avuto stimoli in più perchè li trovo con i tifosi".

La partita con la Juve d'andata è la foto più bella della stagione, come si ripete quella prstazione: "Con la stessa grinta e determinazione, non mollando mai. Entrando in campo con la consapevolezza di non mollare fino al 95'"

Il pareggio di Milano vale di più di un punto, cosa vi ha ridato?: "Dal punto di vista pratico un punto, siamo riusciti a muovere la classifica, da quello morale la prestaizone ci ha dato di più. Nelle ultime gare non eravamo stati brillanti, per esempio a Bologna. Abbiamo guadagnato morale"

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©

Correlati

23/03/2010, 18:03

Tifosi in diretta con la Julie