Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il giocatore vede in Hamsik la maggior crescita

Pazienza: "Europa? Errore pensare ai traguardi"


Pazienza: 'Europa? Errore pensare ai traguardi'
17/11/2009, 16:11

CASTELVOLTURNO - E’ un Michele Pazienza umile quello che si presenta in sala stampa questo pomeriggio. Un giocatore che ha voglia di essere utile alla squadra, che vuole farsi trovare pronto pur sapendo di non essere uno dei talenti tecnici più elevati della squadra.
" Io mi faccio trovare pronto quando il mister chiama. Anche a Firenze credo di aver fatto quello che dovevo fare, certo non ero uno dei protagonisti ma ero pur sempre importante e l'allenatore me lo faceva sentire. Credo che sia importante per un mister avere un giocatore bravo non bravissimo, ma utile e pronto quando chiamato in causa. So di non essere uno che ha ricevuto doti straordinarie dalla nascita e che devo dare il 200% per restare a questi livelli. Solo lavorando posso rimanere in questa categoria
Un Pazienza sincero, ma convinto e consapevole di poter dare molto al Napoli. “ Voglio essere protagonista? Si, ma se non ci riesco voglio essere utile alla squadra".

Paradossalmente siete voi la squadra da battere e in un calendario più semplice si nasconde qualche insidia?: " Il problema possiamo crearcelo solo noi. In un calendario più abbordabile è importante avere la stessa concentrazione e determinazione di quando giochi contro la Juve. Le squadre più piccole sono tutte lì che ci aspettano e debbiamo essere bravi a trovare la giocata giusta".

Ti senti parte integrante del Napoli?: "Ad oggi mi sento un giocatore del Napoli. Blasi? Contento se torna e se arrivano giocatori più bravi di me sarò felice per la squadra e per me perché posso imparare qualcosa ".

Europa?: " Dare dei traguardi da raggiungere a questa squadra è l'errore più grande. Verso marzo ne parliamo".

Hai visto il percorso di crescita di molti tuoi compagni. Chi è cresciuto di più?

"Crescere a Napoli non è difficile... di più. Marek è quello che mi ha stupito più di tutti. Ha 20 anni ma affronta le partite da 30enne".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©