Sport / Calcio

Commenta Stampa

L'attaccante della Samp pronto a partire dal primo minuto

Pazzini carico per la Serbia:"Bello giocare nel mio stadio"


Pazzini carico per la Serbia:'Bello giocare nel mio stadio'
11/10/2010, 10:10

Gianpaolo Pazzini lancia la candidatura ufficiale in vista della sfida contro la Serbia in programam martedì sera a Genova. L’attaccante della Sampdoria è pronto a sfilare la maglia da titolare a Borriello, nel corso della conferenza stampa a Coverciano anticipa le emozioni che potrebbe provare nel suo stadio. “Sarebbe bello giocare da titolare nel mio stadio, mi aspetto una partita difficile, la Serbia è una grande squadra”. Pazzini commenta la sterilità del reparto offensivo: “Il goal è importante ma a noi interessa solo che la nazionale vinca. A Belfast ho sprecato un’occasione, ho calcolato male la traiettoria. Il tidente di Prandelli è un sistema che conosco già dai tempi della Fiorentina, so cosa il mister vuole da un centravanti. Giocare con Cassano per me è un grande vantaggio, so già dove metterà il pallone e lui conosce i miei movimenti. E’ un vnataggio reciproco”. Pazzini chiude con l’attentato subito dai militari italiani in Aghanistan. “Credo che il minuto di raccoglimento prima della partita contro la Serbia sia il minimo che si possa fare per degli eroi che ci rappresentano e fanno tanto per il nostro paese”.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©

Correlati