Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Per Riccardo Russo un fine settimana da incorniciare


Per Riccardo Russo un fine settimana da incorniciare
19/04/2010, 20:04

CASERTA. Sull’autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga, davanti a tredicimila spettatori è partito il Campionato Italiano Velocità, la massima espressione competitiva nazionale riservata ai piloti che si cimentano nel settore della velocità. Le gare sono state tutte spettacolari e cariche di emozioni. Quella della categoria 600 Stock ha visto il trionfo di Fabio Massei, ma autore di una prova maiuscola è stato Riccardo Russo, che ha chiuso al quarto posto. Il giovane casertano del Team Bike & Motor Racing partiva dalla sesta piazza, ed è stato in lotta per tutte le tornate nel trenino dei piloti che si sono giocati il podio: “Il passo gara – spiega il pilota del Moto Club Piccole Pesti – è stato davvero elevato. Dopo il primo giro ero quarto, ed è stato bello duellare per tutta la gara con Dino Lombardi e Lorenzo Zanetti. Mi sarebbe piaciuto salire sul podio, ma sono lo stesso contento, perché c’è la consapevolezza di avere i mezzi per conquistare traguardi prestigiosi”. Se nella prova del Civ Russo si è accontentato, in quella della R6 Cup, la sua gioia non ha conosciuto limiti, perché sul gradino più alto del podio è salito lui: “Quest’anno – dice – di concerto con gli uomini del team, ho deciso di affrontare anche la sfida della R6 Cup, gruppo A, perché offre la possibilità ai piloti più veloci molta visibilità. Nelle qualifiche mi sono concentrato sulla messa a punto della moto, ed è arrivata anche la pole position. In gara me la sono vista con Gianpietro Avanzi, che è stato al comando per metà dei passaggi. Al settimo passaggio, dopo averlo studiato in fondo, ho deciso di sorpassarlo alla curva Campagnaro, e l’attacco è andato a buon fine. Da quel punto non ho avuto più problemi, ed ho chiuso al traguardo con oltre tre secondi di vantaggio. Questa vittoria è fondamentale, perché mi permette di iniziare con la ruota giusta. La dedico al mio team, ai tecnici della Ohlins ed alla mia famiglia. Il 2 maggio saremo a Monza per il secondo round, pista che adoro”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©