Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RISCHIO SQUALIFICA

Petardi e aggresioni agli ospiti. Napoli rischia


Petardi e aggresioni agli ospiti. Napoli rischia
10/01/2011, 14:01

Telecamere oscurate e attacco mirato ai tifosi ospiti. Napoli-Juventus non è stato solo il gran calcio visto in campo e l'apoteotica vittoria della squadra azzurra. La serata del San Paolo passa a verbale anche per il tentativo, premeditato e riuscito, dei tifosi azzurri di aggredire i supporters bianconeri. Tutto è accaduto nel secondo tempo della gara, con un Napoli già sul 2-0 ed una serata pronta a diventare storica. Dalla Curva B l'esposizione di due striscioni: "Buon anno videosorveglianza" e "Area Videosorvegliata". Difficile per i presenti allo stadio capirne il significato. Fino a quando la curva è stata coperta dai fumogeni rossi e gruppi di tifosi azzurri, tra la nebbia fumosa creata per oscurare la visuale delle telecamere, hanno provato l'offensiva nei confronti degli ospiti piemontesi. Lanci di petardi nel settore ospiti e anche il tentativo di forzare la vetrata divisoria. Anche questo, sugli spalti, è stato Napoli-Juventus. I tifosi bianconeri sono stati costretti ad abbandonare il reparto del San Paolo a loro riservato e fare ritorno ai pullman fuori dallo stadio. Tutto finito senza ulteriori problemi, ma probabilmente non senza ripercussioni. Il San Paolo ora rischia grosso, così come i tifosi del Napoli. Il giudice sportivo Tosel si pronuncerà su quanto accaduto, tenendo conto anche del ripetuto scoppio di petardi. Il pericolo maggiore potrebbe essere la squalifica del campo.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©