Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Pistocchi: "Sarà difficile trattenere Lavezzi"


Pistocchi: 'Sarà difficile trattenere Lavezzi'
28/02/2012, 14:02

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista Mediaset
“Dopo aver visto un Napoli in difficoltà è ritornato quel Napoli brillante. I calciatori azzurri sono giocatori da grandi stadi e grandi palcoscenici. Questo campionato è livellato verso il basso perchè solo tre squadre quali Juventus, Parma e Catania hanno più punti rispetto all’anno scorso. In questo contesto, il Napoli è arrivato al top del rendimento dopo aver avuto un appannamento a cavallo tra dicembre e gennaio. Il Napoli è l’unico che è rimasto a lottare su tre fronti e la Champions può diventare negativa se le cose in Europa vanno male ma al Napoli ha trasmesso nuovi entusiasmi. Il grande segreto è il lavoro di Mazzarri con i suoi uomini, oltre al lavoro della società.
Il match di Parma? Le partite di calcio sono tutte complicate perché in Italia si pensa prima a non far giocare l’avversario e poi eventualmente ad imporre il proprio gioco. Il Parma gioca con un modulo che somiglia tanto a quello del Napoli. Il Parma contro il Genoa mi è sembrata una squadra pericolosa. In Europa ci si preoccupa di fare la partita mentre l’obiettivo delle squadre italiane è quello di non correre rischi e nell’essere prudenti si punta a non far giocare l’avversario.
Lavezzi? Non so se la clausola rescissoria si possa alzare. Oggi quella di 31milioni di euro è una clausola bassa. Credo sia difficile trattenere Lavezzi perché il monte ingaggi del Napoli è basso. Se fossi in De Laurentiis trasformerei il Napoli come il Barcellona, ovvero una società con 80mila soci”.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©