Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Platini:"A Maradona ruberei il goal agli inglesi"


Platini:'A Maradona ruberei il goal agli inglesi'
25/10/2010, 11:10

Dieci per sempre. Se hai quel numero sulle spalle, che disegni il tuo destino in dribbling come Maradona o con una punizione perfetta come un tondo alla Platini, resti un 10 a vita. Cosi' le Roi Michel ora si inchina al 'nemico' degli anni d'oro in serie A, e rende omaggio al Pibe per il suo mezzo secolo di calcio e magie. ''Cosa ruberei al talento di Maradona? Quel suo famoso colpo all'Inghilterra ai Mondiali dell'86, e' stato un gol semplicemente fantastico'', dice il presidente Uefa all'ANSA. Tanto simili e cosi' diversi, Maradona e Platini hanno infiammato il calcio italiano per tre campionati, dall'84 all'87. Torino contro Napoli, l'antico contro il nuovo, la programmazione contro l'entusiasmo. Ne nacquero sfide indimenticabili, e ora Platini ne rievoca il profumo. ''Il ricordo piu' bello - dice - e' sicuramente la rivalit… sportiva che esisteva all'epoca tra Napoli e Juve, tra lui e me, e l'atmosfera di competizione e di sfida creata dai media attorno ai calciatori di quel periodo in Italia. Maradona ed io siamo stati spesso messi a confronto dai giornalisti, ma ha sempre prevalso il profondo rispetto reciproco che esisteva in noi, da sportivo a sportivo''. Poi Platini non ha risparmiato critiche a Maradona. E oggi riassume in poche parole i motivi di tanta distanza, alla domanda su quale errore del rivale non avrebbe mai voluto vedergli commettere. ''Semplicemente, non abbiamo interpretato il calcio nella stessa maniera. Lui - ricorda il presidente Uefa - lo viveva con immensa passione, mentre per me era innanzitutto un gioco, un divertimento''. E' anche per questo che l'augurio per il compleanno, piu' che da 10 a 10, e' il messaggio di una persona comune. ''A Maradona - conclude Platini - mando questi auguri: che possa godere di buona salute,e che tutto possa andare al meglio per la sua famiglia e per i suoi bambini. E' questa la cosa piu' importante''. In qualsiasi modo disegni il suo dieci. (ANSA)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©