Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TRASCINATORE

Pocho's Champions League


Pocho's Champions League
14/03/2011, 10:03

Quanto è mancato. Alla squadra e ai tifosi. Quanto è mancata la sua verve, i sui cambi di passo e di direzione, i suoi assist. Ivan Ezequiel Lavezzi non è un giocatore normale. E' uno di quelli che in campo sa fare la differenza, che cambia il volto alla squadra e alla partita. Appare troppo poco nel tabellino dei marcatori (con ieri fanno sei i suoi centri in campionato), ma dà modo ai compagni di timbrare il cartellino. E l'attacco, senza lui, resta orfano della fantasia del campione puro.
Lavezzi, per tutti il Pocho, non è uno normale non solo per le sue giocate. E' la sua mente geniale, il suo carattere sopra le righe (ma, badate, mai fuori dalle regole), il suo modo di esultare sempre nuovo ad essere un gradino sopra gli altri.
Con lui il Napoli torna a correre, con le sue gambe e la sua velocità. L'obiettivo Scudetto resta lontano, ma non troppo per poter continuare a sognare. Sei punti dal Milan capolista, uno solo dall'Inter, e con il derby di Milano alle porte. L'affare tricolore resta ancora in piedi agli idi di marzo, e con un Lavezzi di questo rango tutto resta possibile.
In alternativa c'è sempre quella UEFA Champions League che è sempre stata nel limbo tra desiderio e realtà per i tifosi azzurri. Da oggi, però, quel sogno sarebbe meglio chiamarlo Pocho's Champions League.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©