Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Podio napoletano, con Cosimo Turizio, alla prima gara del Campionato Martini Trophy. Liguori quinto


Podio napoletano, con Cosimo Turizio, alla prima gara del  Campionato Martini Trophy. Liguori quinto
02/04/2013, 13:26

 

 

Esordio soddisfacente in Inghilterra per la pattuglia partenopea al campionato continentale di automobilismo Hscc - Martini Trophy, riservato alle vetture sport prototipi storici. Nonostante l’esordio su una pista sconosciuta ai piloti napoletani è arrivato l’ottimo piazzamento di Cosimo Turizio che, con la sua Osella, ha conquistato il terzo gradino del podio, mentre Michele Liguori ha concluso al quinto posto in classifica generale. In gara due, invece, entrambi i corridori sono stati costretti al ritiro, quando erano al secondo e terzo posto, a causa di noie al motore.

 

“Abbiamo gareggiato su una pista estremamente insidiosa e senza la possibilità, tra prove libere ed ufficiali – dichiara Michele Liguori – di regolare al meglio le vetture e apprendere a fondo i segreti di un tracciato con curve velocissime, punti di corda non visibili e che non lasciava il tempo di riflettere. Devo fare complimenti al mio compagno Cosimo Turizio per l’abilità con la quale ha saputo gestire un ritmo così veloce e chiudere al terzo posto”.

 

A farla da padroni sono stati i piloti inglesi che, conoscendo molto bene il tracciato, hanno imposto fin da subito un ritmo alla gara al quale in pochi hanno saputo tenere il passo. Nella prima delle due gare svoltesi nel weekend di Pasqua, ha vinto infatti l’inglese Martin O’Connell (più volte vincitore del campionato inglese di Formula 3), al volante di una Chevron B36, precedendo il connazionale Nick Fleming (Chevron B36 Martini) e appunto Cosimo Turizio con la sua Osella PA4. Michele Liguori partito dalla corsia dei box, a causa della sfortunata rottura della frizione proprio nel giro di ricognizione, ha effettuato una ottima rimonta sino alla quinta posizione con la quale ha concluso la gara.

 

In gara 2 i piloti napoletani, sfruttando la buona posizione di partenza ottenuta in virtù dei piazzamenti di gara uno, hanno subito interpretato il percorso in maniera più aggressiva. Liguori, infatti, dopo solo due giri si portava al secondo posto superando, in un colpo solo, l’inglese O’Connell ed il compagno Turizio e tallonando a breve distanza il leader della corsa: l’inglese Nick Fleming. Purtroppo, a metà gara, un calo del motore ha costretto l’avvocato volante al ritiro. Turizio, portatosi in seconda posizione, combatteva fino alla fine per il primato ma, a soli quattro giri dal termine, si fermava ai box per lo stesso motivo tecnico. La gara ha registrato la vittoria di Nick Fleming che ha preceduto rispettivamente i connazionali Ray Mallock e Mark Charteris entrambi al volante di una Mallock Mk.

 

Prossima gara in calendario, del campionato continentale di automobilismo Hscc - Martini Trophy, a metà maggio quando si correrà sul circuito di Silverstone (18 e 19), mentre ad aprile, il 20 e 21, Cosimo Turizio e Michele Liguori saranno impegnati sul circuito tedesco di Hockenheim per il “Jim Clark Revival”, gara riservata alle vetture storiche sport prototipi, dedicata al due volte campione del mondo di Formula 1 che perse la vita, il 7 aprile 1968, proprio sul circuito di Hockenheim.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©