Sport / Basket

Commenta Stampa

Pontano cede alla capolista Giugliano


Pontano cede alla capolista Giugliano
10/01/2010, 16:01

PONTANO BK NAPOLI: Davini 7, Notaro 2, Vullo, Illiano 6, Orefice 5, Mele 11, Artiaco 7, Annunziata, Cervo 2, Maglione 5.
Coach Barbuto.


GIUGLIANO: Bonanno 2, Caloia 3, Longo 2, Morra 10, Cusitore 4, Caiazzo 4, Ferrante 22, Rusciano 6, Riccio 2, Chiavazzo 14.
Coach Lamberti.

ARBITRI: Giacalone e Barbera di Trapani.
PARZIALI: 10–13, 18–38, 34 – 52.

Pronostico rispettato al PalaBarbuto dove il Pontano Bk Napoli cede il passo alla capolista Giugliano (45–69) che mette la freccia nella prima metà della seconda frazione (+13 al 16°) sfruttando anche le molto basse percentuali realizzative dei padroni di casa.
Mani particolarmente fredde per le squadre nella prima metà del quarto inaugurale (2–6 al 5°). Le percentuali si mantengono basse, il lavoro difensivo ed a rimbalzo è ancora proficuo. Il più preoccupato è coach Lamberti che ricorre al time out al 7° sul 4–6. Barbuto preferisce ricorrere a forze fresche dalla panchina ed ha ragione perchè è Artiaco ad infilare la tripla del primo vantaggio al 9° (10–9), ma Morra sotto canestro è una sentenza e riporta avanti i gialloblù: 10–13 al 10°.
Brusco calo del fatturato offensivo per i biancocelesteblù nella prima metà del secondo periodo. Il tecnico ruota tanto il quintetto, ma non trova quello ottimale. Anche in difesa le maglie sono tutt’altro che impenetrabili per le bocche da fuoco avverse con Ferrante a fare la parte del leone (9 punti): 15–28 al 16° quando Barbuto ricorre ad una sospensione. Purtroppo le soluzioni proposte non sono ideali perché il miglioramento difensivo è lieve, ma soprattutto la tripla di Mele è troppo poco per risalire la china: 18–38 al 20°. A gioco, appena terminato, gli arbitri espellono Bonanno per reazione.
L’intervallo lungo ghiaccia completamente le mani delle due formazioni che segnano pochissimo dalla lunetta. Il primo canestro dal campo giunge dopo oltre 3’per gli ospiti con Chiavazzo, dopo 4 per i padroni di casa (Maglione). Dopo la realizzazione in contropiede di Caiazzo (21–47 al 26°) Barbuto spende un time out per scuotere i suoi cestisti. Esce, a questo punto, fuori l’orgoglio dei partenopei che ci mettono tanta voglia, ardore, carica agonistica in difesa. In attacco finalmente la palla s’insacca di più. Si materializza così un bel parziale di 11–3 che Lamberti arresta con un time out (32–50 al 29°). I punti di Morra ed Orefice determinano il 34–52 del 30°.
Pressione a tutto campo del Pontano Bk Napoli, ma dall’angolo Ferrante è una sentenza. Chiavazzo gli dà un minimo contributo, ma sufficiente per indurre Barbuto a chiedere una sospensione sul 34–60 al 32°. I biancocelesteblù passano a zona con esiti contenuti. Le triple di Artiaco e Mele consentono di limare il divario (42–67 al 37°). Il match è segnato. Finisce 45–69 .

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©