Sport / Basket

Commenta Stampa

Pontano supera il Minerva


Pontano supera il Minerva
29/11/2009, 22:11

PONTANO BASKET NAPOLI: Davini 7, Attianese 11, Notaro 6, Vullo 9, Orefice 24, Mele 21, Artico 3, Cervo 5, Illiano, Traversa.
Coach: Barbuto.

MINERVA: Delle Cave 22, Buscagliene 10, Duccamelia 2, Sperati 3, Cicivè 2, De Martino 11, Duranti 4, Chiucchi 4, Fall Kader.


ARBITRI: Sposato di Mendicino (Cs) e Fontanella Molea di Catanzaro.
PARZIALI 25 – 18, 51 – 35, 75 – 55.
USCITI PER FALLI: Duccamelia (Minerva)

Il Pontano Basket Napoli sfata il tabù PalaBarbuto. Dopo 3 sconfitte interne consecutive i partenopei ritrovano la vittoria (86–69). Un successo netto e meritato in cui brilla la stella del giovanissimo Stefano Orefice (ben 24 punti) e del più esperto Massimo Mele (21).
In avvio di gara le maglie difensive biancocelesteblù sono molto strette, sono ampiamente larghe quelle dei laziali e le bocche da fuoco campane vi si infilano liberamente segnando a ripetizione: 16–8 al 5°. Nel prosieguo del periodo i padroni di casa concedono qualche varco in più agli avversari, ma nulla di preoccupante perché la mira è sempre buona ed al 10° sono 7 le lunghezze di vantaggio (25–18).
La prima metà del secondo quarto è molto simile a quella precedente e consente ai napoletani di dare un’altra spallata ai contendenti sfruttando anche il tecnico sanzionato a coach Mannucci: 17–8 il parziale che vale il +16 al 15° (42–26). Nel prosieguo si gioca con maggiore scioltezza e serenità: i canestri si susseguono sui due versanti (51–35 al 20°).
Nell’intervallo lungo coach Barbuto si complimenta con i suoi ragazzi per quanto fatto fin qui, ma nello stesso tempo li invita a non abbassare assolutamente e neanche minimamente la guardia. La squadra recepisce alla lettera il messaggio ed al rientro in campo dà un altro saggio della propria bravura piazzando un altro significativo break: 19–10 per il 70–45 del 25°. Qualche passaggio a vuoto offensivo dei campani consente ai viaggianti di limare un pochino il divario (75–55 al 30°). Il margine è sempre rassicurante per i napoletani e così l’ultima frazione diventa un lungo garbage time con le percentuali che s’abbassano su entrambi i versanti. Finisce 86–69 per il Pontano Basket Napoli

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©