Sport / Basket

Commenta Stampa

Pontano vince in casa contro Ciampino


Pontano vince in casa contro Ciampino
07/03/2010, 13:03

PONTANO BK NAPOLI: Davini 6, Astuto 15, Notaro 5, Vullo 11, Cervo 17, Illiano, Artiaco 1, Orefice 5, Mele 1, Maglione 2.
Coach Licursi.

CIAMPINO:S.Basile 11, Grilli 9, Trionetti 5, De Mattia 13, Vagnoni 2, Sabattini 8, Petroni, Esposito 3, Afeltra 5, Brandi.
Coach Martiri.

ARBITRI: Lauretani e Costa di Livorno.
PARZIALI: 15–15, 38–30, 45 – 47,
USCITI PER FALLI: Basile S (Ciampino)

Il Pontano Basket Napoli ottiene un’importante vittoria contro il Ciampino (63–56). I partenopei sono i primi a trovare un margine importante (38–30 al 20°), poi subiscono il rientro degli avversari (45–47 al 30°), ma nell’ultima frazione difendono alla grandissima (+7 al 37° con soli 2 punti concessi ai contendenti).
Dopo 80” con le retine immacolate, le due squadre scaldano la mano ed iniziano a segnare con modalità differenti. Principalmente da sotto i biancocelesteblù che mandano a bersaglio Orefice, Astuto e Davini (9–9 al 5°). Il periodo è molto equilibrato, con scarti minimi tra le due formazioni. Qualche buon rimbalzo catturato dai campani sempre a segno dal pitturato (15–15 al 10°).
In avvio di secondo quarto i padroni di casa lavorano bene in difesa, in attacco caricano di falli gli avversari (3) e con la tripla di Vullo si portano sul +3 al 13° (20–17) con coach Martiri che ricorre al time out. Al rientro Afeltra impatta immediatamente a quota 20. I laziali aumentano un po’ la pressione difensiva, il Pontano Bk Napoli fa più fatica a segnare, poi Vullo e Cervo infilano due triple consecutive che valgono un significativo +5 al 17° (29–24). Nuova sospensione voluta dal tecnico ospite che opera anche alcuni cambi, ma non riesce a ribaltare il risultato. I partenopei trovano punti importanti da Astuto e Cervo. Di quest’ultimo il tap in del +8 sulla sirena del 20° (38–30).
La prima metà della terza frazione è caratterizzata da un netto calo delle percentuali realizzative. Le due difesa lavorano decisamente degli altrui attacchi, anche se i partenopei si caricano di falli (5 in 5’). Le distanze non mutano in maniera significativa ed al 25° sono identiche all’intervallo lungo (43–35). Con 9 punti personali S. Basile porta in vantaggio i suoi (43–44 al 27°). Il momento di massima criticità per i biancocelesteblù è passato, anche se al 30° c’è la tripla di De Mattia a fare la differenza (45–47 al 30°).
Maglione impatta all’inizio di un ultimo periodo in cui entrambi i quintetti ragionano tanto le manovre offensive. Il tabellone luminoso si muove molto poco e solo sul versante campano per merito di Vullo ed Astuto (5): 53–47 al 35°. Necessario il time out per coach Martiri che ordina la zona per provare a fermare l’emorragia. I viaggianti segnano il primo canestro del quarto al 36° con Grilli e Licursi preferisce parlare subito con i suoi cestisti (56–49 al 37°). I padroni di casa sono dei leoni in difesa, pressano, stringono le maglie, raddoppiano e questo consente di sopperire alle difficoltà offensive (Vullo 2/4, Astuto 3/6 dalla lunetta, Cervo 2). Finisce 63–56.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©