Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Post Juventus-Napoli aspettando il Liverpool in Champions


Post Juventus-Napoli aspettando il Liverpool in Champions
01/10/2018, 09:00

SSCNAPOLI - Dopo le prime sei giornate di campionato, il Napoli dopo aver superato alcune incertezze iniziali: di gioco, impostazione di gara e di carattere, sembrava aver trovato il giusto ritmo e continuità dopo la vittoria fuori casa contro la squadra granata e in casa contro il Parma.

Alcune delle certezze, invece, che sembravano essere ormai diventate insite della squadra di Ancelotti, sono tuttavia svanite nel corso della gara contro la Juventus, fuori casa a Torino, dove il Napoli ha perso per 3-1.

Il Napoli non voleva certo sfigurare contro la Juventus e di sicuro non l’ha fatto: dopo aver segnato il primo gol della partita con una grande palla recuperata a centrocampo da Allan, servita per Callejon in area che ha prontamente colto Mertens libero sotto porta, ha sprecato anche qualche occasione gol importante che gli avrebbe consentito forse di chiudere la gara in modo diverso: il palo di Zielinski nel primo tempo e l’errore sotto porta di Callejon a tu per tu con il portiere.

Tra le note negative del match si registra l’espulsione del terzino sinistro portoghese: Mario Rui, che per somma di ammonizioni è stato mandato negli spogliatoi lasciando il Napoli in 10 uomini per il resto della gara. L’ingenuità di Rui nel commettere un’entrata scomposta su Dybala, fa quindi crollare definitivamente il Napoli. Malcuit e Milik sono le mosse di mister Ancelotti per ribaltare la partita, Max risponde con Betancur e Bernardeschi per contenere il Napoli e per tentare di colpirlo in contropiede.

Verso la fine della partita, la curva juventina ha invocato il fuoco del Vesuvio per lavare i napoletani, la solita vergogna alla quale non bisogna abituarsi. Parecchio tristi anche gli insulti ad Ancelotti che ai microfoni di Sky ha risposto in modo alquanto ironico sostenendo di consolarsi guardando la Coppa dei Campioni del 2003 conquistata proprio contro la Juventus stessa.

La Juventus prova la sua prima fuga andando a +6 dal Napoli con 7 vittorie su 7 partite giocate. Il Napoli, invece, è già alla seconda sconfitta.

Adesso testa e massima concentrazione per il Napoli alla gara di Champions al san Paolo contro il Liverpool, che si disputerà mercoledì 3 ottobre alle ore 21. La squadra allenata da Klopp, reduce da un pareggio fuori casa, in Premier, contro il Chelsea di Sarri, non vorrà deludere le aspettative e vorrà continuare ad andare avanti quanto più possibile dopo aver già battuto in casa per 4-3 il Psg alla sua prima uscita stagionale in Champions.

Commenta Stampa
di Dario Santoro
Riproduzione riservata ©