Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA PRECISAZIONE

Pozzo: "Non intendo smantellare questa Udinese"


Pozzo: 'Non intendo smantellare questa Udinese'
19/04/2011, 10:04

L’ha vista sul divano, a Barcellona, davanti alla tv. E confessa di aver goduto parecchio. Giampaolo Pozzo, il patron dell’Udinese, è su di giri. "Perché la squadra mi è piaciuta tanto. Considerata la formazione inedita e il fatto che le Nazionali ci avevano restituito a fine marzo dei giocatori un po’ cotti, è stata solida, ha corso pochi rischi. Quando si vince è davvero tutto molto bello". Talmente bello che Pozzo ieri, dopo l’impresa di Napoli, ha ricevuto una telefonata di complimenti dai vertici del Milan, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. E ora Pozzo si sbilancia: "Se andremo in una certa Europa, il premio per i giocatori sarà importante. L’ingresso in Champions League porta parecchi introiti, è giusto che i protagonisti abbiano la loro parte. Che spetta di diritto. Non sarà facile arrivarci, perché oltre agli infortuni, ora arrivano le squalifiche. E ho la sensazione che l’Udinese le partite debba sempre vincerle nettamente per non avere problemi". Allude ai torti arbitrali? "Alludo un po’ alla condotta arbitrale. Per carità, gli errori sono umani, ma proprio perché sono umani volevo la moviola in campo. Con questo strumento non si sarebbe influenzato così pesantemente l’esito di una partita. Lo dico in generale".
Arbitri a parte, Pozzo ha fiducia nei suoi ragazzi: "Tanta fiducia. Se la squadra sta bene non ha paura di nessuno. Domenica notte e anche ieri mattina ho parlato con Guidolin e gli ho detto semplicemente che ha fatto un gran lavoro. Quando i nostri giocatori possono esprimere le proprie potenzialità danno questi risultati. Col Napoli la soddisfazione più grande me l’ha data Denis. Per me è una conferma, perché quando l’abbiamo preso ci credevamo parecchio. Ma lui ha avuto poche possibilità con quei due fenomeni (Sanchez e Di Natale ndr) e questa occasione l’ha sfruttata benissimo". Di mercato non si parla. Se non per ribadire "Che non abbiamo necessità di vendere. Se arriverà una certa Europa faremo proposte importanti a giocatori che qui stanno benissimo. Non abbiamo nessuna intenzione di smantellare, ma vogliamo continuare il progetto. E, sia chiaro: l’Europa League non la snobbiamo".
FONTE: GazzettadelloSport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©