Sport / Basket

Commenta Stampa

Pozzuoli perde a Matera


Pozzuoli perde a Matera
28/03/2010, 21:03

CENTRO SERAPIDE POZZUOLI: Innocente 15, Barbieri ne, Scorrano 28, Di Napoli 6, Regio 2, Velocci 9, Andrè, Errico, Porta 4, Ancellotti 6.
Coach Posillipo

BERNALDA: Bonafede 3, Gaeta 11, Delli Carri 10, Basili 5, Benenati 3, Russo 18, Salvatore 9, Bortone ne, Dolic 4, Marinelli 9.

ARBITRI: Isimbaldi e De Felice di Milano.
PARZIALI: 17 – 20, 33 – 23, 56 – 33.
USCITI PER FALLI: Salvatore (B).

Incredibile partita a Bernalda. I materani conducono di 23 al 30°, si fanno raggiungere dal Centro Serapide (70–70) e poi passano con un canestro di Russo.
Dopo l’iniziale equilibrio (5–5) Basili e Gaeta infilano due bombe che regalano il +6 ai rossoblù (11–5 al 2°). Basta, però, poco più di 1’ ai gialloblù per impattare con Velocci (4), Porta (2) e Di Napoli (2) e Velocci (2): 13–13 al 5°. Si segna meno nella seconda metà del periodo con i viaggianti che si mantengono costantemente avanti nel punteggio (17–20 al 10°).
Si ricomincia con Salvatore che da sotto subito accorcia le distante (19–20), poi il botta e risposta da 3 tra Scorrano e Russo (22–23 all’11°). Il quarto prosegue con diverse palle perse e tiri sbagliati su entrambi i fronti con coach Posillipo che, al 15°, preferisce parlare con i suoi cestisti. Alla ripresa del gioco la sua squadra è poco incisiva in attacco subendo di contro le realizzazioni da sotto dei lucani (26–23 al 16°). Necessario un altro time out. L’emorragia prosegue nel finale del quarto (33–23 al 20°) e nella prima metà del successivo: 46–25 al 25° (break complessivo di 24–2). Dopo un’eternità il quintetto ospite torna a segnare dal campo. Lo fa con Ancelotti (2), seguito poi da Innocente (4) e Di Napoli (2), ma non basta per ridimensionare il passivo (56–33 al 30°). E’, però, un segnale importante che si somma a quello dell’avvio dell’ultima frazione. I puteolani piazzano ben 4 bombe (3 Scorrano, 1 Innocente) dimezzando il gap: 58–47 al 32°. Si segna meno nel prosieguo del periodo con distacco leggermente ridotto (63–54 al 36°). Il Centro Se rapide crede nella rimonta, anche se Delli Carri e Russo provano a renderla sempre più difficile (69–60 al 39°). Le bombe di Velocci e Scorrano valgono il –1 (69–68). Il play di Alatri impatta a quota 70, Russo da sotto regala la vittoria ai padroni di casa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©