Sport / Basket

Commenta Stampa

Pozzuoli sbanca la Bernalda


Pozzuoli sbanca la Bernalda
11/04/2010, 20:04

BERNALDA: Bonafede 3, Gaeta 15, Delli Carri 12, Basili 11, Benenati 7, Russo 5, Salvatore 6, Bortone ne, Dolic 4, Marinelli 9.
Coach Vandoni.

CENTRO SERAPIDE POZZUOLI: Innocente 10, Barbieri ne, Scorrano 21, Di Napoli 10, Regio 9, Velocci 4, Andrè 4, Errico, Porta 18, Ancellotti 2.
Coach Posillipo

ARBITRI: D’Orazio di Vittorio Veneto e Maffei di Silea (Tv).,
PARZIALI: 16–24, 33 – 40, 48 – 59.
USCITI PER FALLI: Russo (B), Andrè e Scorrano (CSP).

Il Centro Serapide Pozzuoli vince la prima partita della fase ad orologio. A Bernalda finisce 72–78 per i flegrei che, passati al comando già nel primo quarto non si sono più voltati indietro anche se gli avversari, nel finale, si sono portati due volte a –4 dopo essere stati sotto anche di 15 (37–52).
Avvio di gara scoppiettante, con diversi canestri, con i materani sempre avanti nel punteggio, ma con Scorrano (4), Andrè (2) e Di Napoli pronti a replicare. Di quest’ultimo i punti del pareggio a quota 9 e del sorpasso (9–11 al 4°). Il momento è decisamente favorevole ai viaggianti che difendono e tirano bene toccando il +8 all’8° con la tripla di Velocci (14–22). Distanza confermata al primo mini riposo dai personali di Delli Carri ed il canestro da sotto di Porta (16–24 al 20°).
Nel primo 1’ del secondo periodo i padroni di casa sembrano aver trovato la giusta quadratura sia difensiva sia offensiva (21–24 all’11°), ma non è così. La bomba di Innocente apre il nuovo break dei gialloblù, chiuso dalla schiacciata di Ancellotti, che vale il +12 al 15° (23–35). Nella seconda parte della frazione, con Salvatore, Gaeta, Russo e Bonafede, i rossoblù riescono a quasi dimezzare lo svantaggio (33–40 al 20°).
Ottima l’uscita dagli spogliatoi dei campani che, con Scorrano (5), Andrè (2) e Regio (2) ristabiliscono immediatamente la doppia cifra di margine (35–49 al 21°). Immediato il time out di coach Vandoni. Alla ripresa, però, ildivario tra le due squadre non scende mai sotto le 8 lunghezze (46–54 al 26°) con il tandem Innocente–Porta (5 punti a testa) pronto a replicare alle realizzazioni di Marinelli (5), Russo (3), Delli Carri (3) e Gaeta (2): 48–59 al 30°.
In avvio del quarto conclusivo con una tripla ed una schiacciata Basili riavvicina nettamente la sua formazione (56–61 al 32°). Per diversi possessi il distacco oscilla tra i 6 e gli 8 punti, poi Basili piazza un’altra cinquina personale sancendo il 64–67 del 36°. Di Napoli e Scorrano ricacciano indietro i lucani (64–72), ma questi ultimi ritornano su (70–74 al 39°). Bernalda ricorre, poi, al fallo sistematico, ma Di Napoli e Regio non perdonano (72–78).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©