Sport / Basket

Commenta Stampa

Pozzuoli supera Bisceglie all'Over Time


Pozzuoli supera Bisceglie all'Over Time
25/04/2010, 20:04

CENTRO SERAPIDE POZZUOLI: Scorrano 32, Porta 12, Ancellotti 4, Andrè 19, Innocente 2, Velocci 4, Errico 2, Regio 12, Barbieri, Di Costanzo ne.
Coach Pepe.

BISCEGLIE: Gambarota 13, Gallerini 14, Nardin 3, Di Pierro, Novati 17, Polselli 6, Maino 15, Storchi 15, Mainoldi ne.
Coach Ciracì.


ARBITRI: Satta di Porto Torres (SS) e Bernardi di Termoli (CB).
PARZIALI: 22–21, 38–43, 53–55, 77–77.
USCITI PER FALLI: Storchi (B), Regio.

Il Centro Serapide Pozzuoli saluta la stagione con una vittoria prestigiosa, ma ininfluente, ai danni del Bisceglie (87–83). E’ stata una partita piacevole terminata con ben 9 uomini in doppia cifra, 4 per i flegrei: Scorrano 32 (con 5 assist e 7 palle recuperate), Andrè 19 (12 rimbalzi), Regio 12 e Porta 12 (11 rimbalzi).
Primo periodo pirotecnico, soprattutto nella metà inaugurale. Si comincia con 3 bombe (2 per Regio). C’è qualche rimbalzo difensivo (7) recuperato ed alcune palle perse (4), ma le due squadre segnano spesso e volentieri alternandosi nella conduzione del risultato che al 5° sorride ai pugliesi (12–14). Aumenta la pressione difensiva dei campani che recuperano altri buoni palloni e con la cinquina di Scorrano operano il sorpasso: 19–14 al 7°. Sale d’intensità la difesa (4 rimbalzi) dei viaggianti che con Storchi e Maino (altri 5 punti) si tengono a contatto: 22–21 al 10°.
Nella prima metà del secondo quarto l’equilibrio regna sovrano con le due formazioni che possono gestire minimi vantaggi. I due allenatori operano diversi cambi. I padroni di casa alternano varie soluzioni difensive, ma non è sufficiente per limitare gli avversari (30–32 al 15°). Storchi (2) e Novati (3) danno ai baresi un margine che riescono a gestire quasi sino al termine della frazione. Solo Andrè riesce a muovere il punteggio dei flegrei prima della collaborazione, nel finale di Regio. Nel mezzo, però, c’è la bomba dell’ex Nardin accolta dall’ovazione del pubblico (38–43 al 20°).
Entrambi i quintetti rientrano sul parquet molto decisi, determinati in difesa (5 rimbalzi catturati, 2 stoppate), ma poco lucidi, precisi in attacco. Il primo canestro dal campo giunge dopo 4’ ed è firmato da Velocci (41–45). Coach Ciracì preferisce parlare con i suoi giocatori che, alla ripresa delle ostilità, provano a dare una spallata ai contendenti (43–50 al 26°). Pur ragionando le azioni offensive i gialloblù si tengono a contatto con Andrè (2) e Porta (3): 48–52 al 28°. Nuova sospensione per il tecnico ospite. Scorrano (2) ed Andrè (3) firmano il sorpasso (53–52), ma a pochi spiccioli dal 30° c’è la tripla di Novati (53–55).
Si segna tanto in avvio d’ultimo periodoon i puteolani che impattano a quota 59 grazie all’asse Andrè (4)–Scorrano (2). Porta dà il +3 al Centro Serapide che, per alcuni possessi lavora bene nelle due fasi di gioco toccando il +5 al 35° (66–61). Poi la situazione si capovolge. A ben operare sono i neroblù che piazzano un 11–0 che vale il sorpasso (66–67 al 36°) con fuga: 66–72 al 37°. Immediato il time out di coach Posillipo. Scorrano e Regio riportano a –1 i campani (71–72 a 100” dal 40°) ricacciati dietro da Storchi e Gallerini (71–77 a 26” dalla fine). Un gioco da 3 di Scorrano riavvicina i padroni di casa (74–77) che, poi, pressano forte facendo perdere palla al Bisceglie. Lo sfondamento di Andrè restituisce la sfera ai pugliesi che la riperdono. La bomba di Scorrano, a fil di sirena, vale l’over time (77–77).
Gasati i flegrei che allungano con Scorrano (3), Porta (3) ed Andrè (2): 85–79 al 42°. Si caricano, però, di falli con i viaggianti che sono abbastanza freddi dalla lunetta (6/8), ma non basta perché dal parquet non entra nulla. Anche Scorrano è preciso dalla linea della carità (87–83).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©