Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CT AZZURRO

Prandelli: "Se non partissimo nessun dramma"


Prandelli: 'Se non partissimo nessun dramma'
01/06/2012, 13:06

"Se si decidesse di non partire" per gli Europei 2012, "non ci sarebbe alcun tipo di dramma". Almeno non "per quanto ci riguarda". Lo ha detto il ct della Nazionale italiana Cesare Prandelli, intervistato da Rai Sport. Nel pieno della bufera mediatica e giudiziaria creata dall'inchiesta sul calcio scommesse, ieri e' arrivata la notizia di un'informativa della Guardia di finanza su "un'anomala movimentazione", da parte del portiere Gianluigi Buffon, che avrebbe staccato 14 assegni bancari, "di importi tondi compresi tra 50mila ed euro 200mila per un totale di 1.585.000 euro", tutti a favore del titolare di una tabaccheria a Parma. "Buffon - ha commentato Prandelli - ha talmente tanta forza e personalita' che riesce a nascondere momenti di disagio. Sono convinto che anche i piu' forti possano essere tanto tanto sensibili". Poi e' arrivato l'affondo da parte del ct: "Se ci fanno giocare questi Europei, sicuramente faremo qualcosa di buono per noi, perche' abbiamo lavorato, e per i nostri tifosi" che aspettano questo momento. "Ma - ha sottolineato -, se si decidesse di non partire, non ci sarebbe alcun tipo di dramma". Almeno "per quanto ci riguarda". Prandelli ha anche escluso di ricorrere al silenzio stampa.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©