Sport / Vari

Commenta Stampa

Premiate Wolverine e Saphira per la Tre Golfi


Premiate Wolverine e Saphira per la Tre Golfi
31/05/2010, 21:05

Napoli – La premiazione al Circolo del Remo della Vela Italia, della 56.edizione della regata d’altura della “Tre Golfi – Trofeo Marina Yachting”, ha di fatto sancito la conclusione della manifestazione velica che si è svolta tra Ischia e Napol, dal 20 al 28 maggio, con la partecipazione di oltre 60 equipaggi.

Durante la cerimonia c’è stata una doppia l’assegnazione dei premi. Prima quelli per la combinata, con il Trofeo Marina Yachting destinato ai vincitori delle tre classi del raggruppamento ORC, che comprende le regate sulle boe di Ischia (21-23 maggio) e la regata d’Altura 56.ma edizione della Tre Golfi – Coppa Senatore Andrea Matarazzo; poi quella per i vincitori della storica regata di 124 miglia partita il 28 maggio e appena conclusa, con la flotta impegnata sul percorso Napoli-Ventotene-Li Galli-Napoli

Nella combinata il Trofeo Marina Yachting è andato nella classe 1 a Saphira, dell’armatore Raffaele Archivolti (LNI), con al timone il forte timoniere di Coppa America e atleta della Fiamme Gialle Paolo Cian; mentre in classe 2 ha trionfato L’Irascibile, la barca del CRV Italia con a bordo otto armatori del circolo e con al timone il socio Giampiero Martuscelli. In classe 3 il trofeo è andato a Wolverine, dell’armatore Giacomo dell’Aria del sodalizio NIC Catania.
Sempre per la combinata, ma nel raggruppamento IRC vittoria nella classe 1-2 dell’equipaggio Stelle Olimpiche con il team tutto femminile delle campionesse olimpioniche per i colori dello YCC Aniene, mentre in classe 3 ha vinto la combinata un’altra imbarcazione napoletana: Vlag dell’armatore Salvatore Casolaro (LNI Napoli) con al timone il finanziere partenopeo Roberto Cosentino.

La 56.ma regata d’Altura dei “Tre Golfi” ha avuto come grande mattatore il team di Wolverine, l’imbarcazione dell’armatore catanese Giacomo dell’Aria, che ha vinto in tempo compensato, conquistando la Coppa Senatore Andrea Matarazzo e il Trofeo Vela d’Oro, messo in palio dalla famiglia Capua, destinate al primo classificato overall categoria ORC, ma anche la Coppa Mariano Venerusio come primo della categoria IRC overall.
Vittoria a sorpresa, in tempo reale, di Saphira dell’armatore Archivolti che ha conquistato il challenge perpetuo Coppa Gustavo d’Andrea. Il team capitanato da Paolo Cian ha così coronato l’inseguimento di Edimetra che, pur essendo arrivata prima a Napoli, ha saltato il traguardo finale lasciando di fatto la vittoria agli inseguitori che erano distaccati, dopo ben 124 miglia di navigazione, di soli due minuti.

Soddisfazione da parte dell’organizzazione e dello sponsor per l’esito dell’evento. Carlo Perini, il Business Unit Manager di Marina Yachting, ha così espresso la sua soddisfazione:
"Abbiamo scelto la Tre Golfi perché è un'emozione vera, autentica, come vera e autentica è la storia di Marina Yachting una passione per il mare e la voglia di portarsela anche in città. Tra Marina Yachting e la Tre Golfi una lunga storia di passione e che speriamo di poterla replicare il prossimo anno".
Mentre il presidente del CRV Italia, Roberto Mottola di Amato, ha sottolineato:
“A Ischia abbiamo trovato, tecnicamente, un ottimo campo di regata, ma anche una validissima accoglienza da parte di tutti e in particolare di Giancarlo Carriero, dell’Albergo della Regina Isabella, che ha accolto tutti i partecipanti con una serata originale ed ospitale che ha dato spunti di divertimento ed allegria. Ora lavoreremo per l’edizione 2011 che si svolgerà dal 19 al 22 maggio per le regate sulle boe, mentre il 27 maggio si correrà la 57.ma regata d’Altura dei Tre Golfi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©