Sport / Vari

Commenta Stampa

I ragazzi impegnati in discipline sportive non solo calcio

Premiati dal Prefetto Pansa i ragazzi di "Sport vita e legalità"


.

Premiati dal Prefetto Pansa i ragazzi di 'Sport vita e legalità'
28/05/2010, 16:05

NAPOLI - Il prefetto Alessandro Pansa ha premiato il 28 maggio alle 12,30, nella sede del Cus, i ragazzi che hanno partecipato al progetto "Sport è Vita e Legalità" e che, nell'occasione, hanno dto luogo ad un'esibizione. "Pansa - si legge in una nota - si è impegnato personalmente nell'ideazione e nella realizzazione di questo progetto, in quanto convinto sostenitore dell'importanza preventiva dello sport contro la droga, le dipendenze in generale e quale fattore di aggregazione sui valori positivi della legalità e della solidarietà".
Per circa 3 anni, gli alunni delle scuole medie coinvolte (Bordiga-Via argine, Borsellino-via Cosenza,Cortese-Via Ponte della Maddalena, Moscati-Miano) sono stati impegnati in attività sportive alternative al calcio come il rugby, la subacquea e la danza sportiva, ciò nella considerazione, si legge ancora nel comunicato, "che tali pratiche riducono i sentimenti di protagonismo personale, favorendo la cooperazione e la formazione della squadra e quindi la condivisione di un unico obiettivo da raggiungere".
Fra gli obiettivi dei progetti: la creazione di modelli alternativi cui ispirarsi, stimolare il rapporto fiduciario tra giovani e forze ordine, in particolare con la pratica subacquea organizzata in collaborazione con i nuclei sommozzatori delle forze di polizia. Partners dell'iniziativa, oltre alla prefettura e alla Facoltà di Scienze Motorie dell'Università Parthenope la Cri, l'Ufficio scolastico Regionale per la Campania, la polizia di Stato, i vigili del fuoco ed il Coni.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©