Sport / Vari

Commenta Stampa

Presentato al Circolo Nautico Posillipo il Trofeo Grande Vela


Presentato al Circolo Nautico Posillipo il Trofeo Grande Vela
11/04/2013, 09:47

“Far vivere la Coppa America alla città ed a tutto il territorio ben oltre il periodo delle regate, con il coinvolgimento delle forze sociali, affinchè l’evento venga percepito più profondamente e possa essere messo in grado di generare benefici nella misura più ampia e duratura possibile. È stato questo il principale obiettivo che Acn e le Istituzioni che hanno voluto lo svolgimento della prestigiosa competizione velica nello splendido scenario dello Stadio del Vento del Golfo di Napoli si sono poste quest’anno, partendo con i tempi giusti. Il Trofeo Grande Vela ed il Premio ‘Studenti a Vela’, che hanno unito sport, mare e mondo della scuola, vanno proprio in questa direzione”. Così Mario Hubler, Amministratore Unico di ACN, la società cui è demandata l’organizzazione delle America’s Cup World Series, ha aperto il suo intervento alla conferenza stampa che si è svolta stamattina, mercoledì 10 aprile, presso il Circolo Nautico Posillipo di Napoli. “Probabilmente – ha continuato Hubler - questa è la cosa più bella che abbiamo fatto: unire segmenti diversi tutti con lo scopo di lavorare per Napoli ed i suoi giovani. È stato importante registrare la collaborazione dei Circoli Velici della Campania, dell’Ufficio Scolastico Regionale, della Marina Militare e delle Capitanerie di Porto, del Consolato degli Stati Uniti e della ‘Nunziatella’, cui va il nostro ringraziamento, e di tutti gli altri soggetti che hanno dato la loro disponibilità, a volte inaspettata e ancor più gradita, per la realizzazione di questi progetti”. Oltre ad Hubler, alla presentazione sono intervenuti Pippo Dalla Vecchia, Presidente del Comitato Promotore “Grande Vela”, Niccolò Porzio di Camporotondo, Direttore Commerciale e Istituzionale per l’Italia dell’America’s Cup Event Authority (ACEA), Antonio Basile, Ammiraglio comandante la Direzione Marittima di Napoli, Bruno Puzone Bifulco, Direttore Marivela, Diego Bouchè, Direttore dell'Ufficio Scolastico della Regione Campania, Alfredo Vaglieco, Presidente Lega Navale sezione Napoli, ed il padrone di casa Giuseppe Gambardella, Presidente del Circolo Nautico Posillipo. “Siamo riusciti, quest’anno – ha spiegato Hubler - a coinvolgere le realtà veliche della Campania, con la Velalonga, che sabato aprirà ufficialmente la settimana dell’America’s Cup, e con la Coast Parade, la sfida tra i catamarani che con i suoi 23 km avrà probabilmente il campo di regata più grande al mondo e che rappresenterà un vero e proprio omaggio che queste straordinarie imbarcazioni vorranno rendere a tutto il Golfo di Napoli. Senza dimenticare l’attenzione che questa manifestazione riserverà a Città della Scienza, in prossimità della quale è stata posta una boa per far virare gli equipaggi ed alla cui ricostruzione andranno i proventi della vendita dei biglietti del ‘Tortuga V’, il veliero dal quale sarà possibile assistere alla regata”. “Così come è significativo – ha sottolineato l’Amministratore di ACN - rilevare l’importanza del Premio ‘Studenti a Vela’ che ha consentito già da alcuni mesi che nelle scuole, i luoghi privilegiati di formazione per le generazioni future, si stiano  avvicinando i giovani ai valori dello sport e dell’ambiente, stimolandoli ad individuare ed a cogliere le opportunità offerte dalla risorsa mare. E non finirà tutto con la conclusione delle gare: lo svolgimento dei corsi di vela offerti ai vincitori è previsto infatti per la prossima estate”. “La Coppa America rappresenta una straordinaria occasione per Napoli e per l’intera regione, che abbiamo il dovere di cogliere. I vantaggi, le ricadute positive che questo evento riuscirà a procurare alla città saranno ben più grandi dei disagi che purtroppo i cittadini sono costretti ad affrontare in questi giorni”, ha concluso Hubler. Dopo il saluto del padrone di casa, Giuseppe Gambardella, che si è detto ‘felice di ospitare la conferenza stampa di presentazione di una due giorni dedicata alla vela e che coinvolge cosi attivamente i Circoli Campani”, è intervenuto il Presidente del Comitato Promotore Grande Vela, Giuseppe Dalla Vecchia. “Quest’anno – ha affermato Dalla Vecchia - è tutto cambiato. Ci aspettano due giornate di competizioni in acqua. Sabato 13 aprile è tempo di Velalonga: la festa di 200 imbarcazioni che si incontreranno nel Golfo di Napoli vedrà tra i suoi protagonisti anche il Chaplin, nave ammiraglia della Marina Militare Italiana. Punta di diamante della componente di altura dello Sport Velico della Marina Militare che, insieme all’Orsa Maggiore, verrà messo a disposizione per permettere agli studenti che hanno vinto il concorso dell’Ufficio Scolastico della Regione Campania di assistere alla regate in prima fila”. “La Velalonga inizierà sabato 13 aprile alle ore 12 con partenza prevista dal Molosiglio. Le imbarcazioni arriveranno a Nisida e ritorno. La segreteria ed il quartier generale dell’evento sono, come di consueto, alla sede di Napoli della Lega Navale; ci aspettiamo una partecipazione numerosa per quella che è una vera e propria festa della vela”, sostiene Alfredo Vaglieco, Presidente della Lega Navale sezione di Napoli. “Domenica 14 aprile è, invece, tutta dedicata agli AC45” continua Dalla Vecchia. “La Coast Parade vedrà i catamarani in acqua in un percorso che dal Molosiglio arriverà a Pozzuoli e ritorno. L’appuntamento del 14 aprile è la vera novità di quest’anno: i team di questo tipo di imbarcazioni non hanno mai vissuto l’esperienza della regata cosi vicino alla costa, e questo rafforza l’eccezionalità dell’evento”. Durante il percorso di domenica è previsto il passaggio, con relativo saluto, al largo di Città della Scienza. Il Veliero Tortuga V - in collaborazione con Sea Shuttle - sarà adibito a “barca-boa” per permettere ai primi 80 passeggeri di vivere da veri protagonisti le regate di domenica. Il biglietto di partecipazione (50 euro) è acquistabile presso il Circolo Canottieri Napoli e sarà devoluto per la ricostruzione di Città della Scienza; l’imbarco (ore 9.00) e lo sbarco (ore 14.30) sono previsti dal Molo Beverello. Intanto sul Pontile Nord, punto di osservazione d’eccezione gentilmente messo a disposizione da Bagnolifutura, sarà allestito il dj-set di Lunare Project by Radio Yacht che farà da colonna sonora alle regate degli AC45. E per chi passeggerà lungo il Pontile Nord c’è una sorpresa in più: la struttura ospiterà, dal 14 Aprile, la Mostra “Vele D’Arte”, curata da Beppe Palomba per l’Accademia della Bussola. In occasione delle regate del 2013 nuove opere vanno a comporre l’installazione che nelle intenzioni del curatore ha inteso ricostruire una Regata di Vele realizzate da alcuni dei più significativi e originali talenti visuali del panorama artistico contemporaneo. Le “Vele d’Arte” saranno esposte al Pontile Nord fino al 20 Aprile. Diego Bouchè ha invece posto l’attenzione su ‘Studenti a Vela’, il concorso “che ha visto la partecipazione entusiastica e la sensibilizzazione alla cultura del mare delle scuole di ogni ordine e grado di tutta la regione. Sono pervenuti, infatti, circa 800 lavori – ha illustrato Bouchè - con il coinvolgimento diretto di diverse migliaia di studenti. Il 70% dei lavori presentati evidenziano, inoltre, non solo un lavoro di ricerca e di approfondimento dei temi proposti ma anche momenti di condivisione e socializzazione, mentre l’80% di essi sono frutto di attività di gruppo tra allievi della stessa classe o di classi differenti che ha sviluppato senso di appartenenza, spirito collaborativo e capacità di lavorare in team. Così come piace rilevare che il 40% degli istituti che hanno aderito opera in aree non direttamente prospicienti il mare, anche delle zone lontane dalla fascia costiera”. “La Marina Militare – ha dichiarato l’Ammiraglio Antonio Basile - sostiene e patrocina questo tipo di iniziative. Iniziative che favoriscono e promuovono la cultura del mare e della vela sono fondamentali per trasferire il giusto messaggio ai giovani d’oggi. Siamo felici ed onorati di affiancare l’Ufficio Scolastico della Regione Campania nell’iniziativa Studenti a Vela. Il Chaplin e l’Orsa Maggiore offriranno un’esperienza unica ai vincitori del concorso”. Niccolò Porzio di Camporotondo ha rappresentato ACEA al tavolo dei relatori. “Troppo spesso – ha ribadito - ci dimentichiamo che questa è la finale di un Campionato del Mondo: a Napoli verrà premiato il vincitore delle World Series. Questo è l'ultima occasione per i team americani di regatare contro altri team, poichè gli americani non parteciperanno alla Louis Vuitton Cup. Ogni team vive situazioni differenti: China Team ed Energy Team, ad esempio, gareggeranno a Napoli per l'ultima volta, prima di partecipare alle prossime World Series. Riguardo alla Coast Parade – ha concluso - occorre affermare che tutti i team sono stati ben felici di partecipare". L'Associazione Sportiva Dilettantistica Peepul Sport onlus darà il suo contributo attivo durante la 'settimana della vela', permettendo a persone disabili di partecipare alla grande festa del mare. Sarà possibile prenotarsi per 'uscite gratuite ' di prova da giovedì 11 a domenica 14 aprile presso le scuole vela Peepul a Nisida (c/o Accademia Aeronautica) e a Napoli (c/o Marina Militare). Nei giorni 13 e 14 aprile anche Dream - con velisti disabili a bordo – seguirà a latere del campo di regata le imbarcazioni impegnate nella competizione in acqua. La Cerimonia di Premiazione del Trofeo Grande Vela è fissata per domenica 14 aprile 2013, dalle ore 14.30 presso la sede del Circolo Canottieri Napoli. Oltre a premiare i vincitori della Velalonga e della Coast Parade verrà consegnato un premio speciale: l' "Arenile Reload Special Cup", che verrà vinta dal primo tra gli AC45 in gara domenica che completerà il percorso a bastone, conquistando il traguardo volante collocato nelle acque antistanti l'Arenile ed il Pontile Nord. Nel corso della cerimonia saranno premiati, altresì, i vincitori di ‘Studenti a Vela’. La due giorni pre America’s Cup è organizzata dal Comitato Promotore Grande Vela costituito da otto Circoli Velici campani che vantano un’antica tradizione e svolgono un ruolo centrale nel diffondere la cultura del mare: il Reale Yacht Club Canottieri Savoia, il Circolo del Remo e della Vela Italia, il Club Nautico della Vela, il Circolo Canottieri Napoli, il Circolo Nautico Posillipo, il Circolo Nautico Torre del Greco, la Lega Navale Italiana sezione Napoli, la SE.VE.NA Marina Militare. “Il Trofeo Grande Vela nasce grazie al coinvolgimento di sette circoli campani e della Se.Ve.Na., un grazie anche alla collaborazione del neo eletto Presidente della V Zona Fiv Francesco Lo Schiavo che ha messo a disposizione mezzi e volontari a mare per la giornata di sabato. Lavorare insieme per la buona riuscita dei nostri obiettivi, questa è coesione”. Afferma il Presidente dei Presidenti Pippo Dalla Vecchia. “Grazie a tutti i soggetti patrocinanti, all’ACN e Mario Hubler e a Bagnolifutura, l’eccellenza di Napoli si è unita per il Trofeo Grande Vela. Questa deve essere l’occasione per dimostrare al  mondo che Napoli è la capitale internazionale della vela. Questa settimana è solo la prima di una serie di occasioni. Annuncio in questa occasione che dall’11 al 14 luglio Napoli ospiterà il Mondiale della Classe Dinghy 12’, importante appuntamento che conferma il ruolo chiave dei Circoli napoletani nel coinvolgimento di eventi di questo calibro”. Anche l'Università Parthenope di Napoli darà un contributo in termini di monitoraggio della Customer Satisfaction attraverso la somministrazione di questionari, coinvolgendo tutti i soggetti che parteciperanno e organizzeranno l'evento. Il Trofeo Grande Vela è organizzato dal Comitato Promotore Grande Vela d'intesa con l'ACN, con il patrocinio morale di Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Napoli, Unione degli Industriali e Camera di Commercio; in collaborazione con Capitaneria di Porto, Ufficio Sport Velico della Marina Militare, Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, Consolato Generale degli Stati Uniti, Bagnolifutura e Arenile Reload.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©